L'esortazione del Cts: green pass e vaccini per frenare i contagi

L'esortazione del Cts: green pass e vaccini per frenare i contagi
AGI - Agenzia Italia ESTERI

Grandi eventi, stadi e ristoranti (al chiuso). "Credo che vadano fatte scelte per contrastare la ripresa della circolazione virale.

Il coordinatore del Cts ha portato l'esempio dell'aumento dei casi covid legato ai campionati europei di calcio.

Dare accesso a determinate attività a chi è stato vaccinato, o comunque ha il certificato verde, è una strategia inevitabile.

La ripresa del virus. "I dati indicano una ripresa netta della circolazione virale nel Paese. (AGI - Agenzia Italia)

Se ne è parlato anche su altri media

6) Alla voce "Data scadenza tessera sanitaria" scrivete la data riportata sulla tessera. 7) Alla voce "Codice identificativo", scrivete il codice contenuto nell'sms che avete ricevuto dal Ministero della Salute. (TIMgate)

Sono 162 i pazienti in terapia intensiva (+1). Ed è caccia ai non vaccinati, soprattutto nella fascia dei sessantenni (Livesicilia.it)

La copertura vaccinale fra i 12-19enni continua ad aumentare, però non così velocemente quanto vorremmo» E questo non significa che non possiamo più fare le stesse cose che facevamo prima, ma semplicemente che le dobbiamo fare in maniera differente». (Corriere Romagna)

Covid in Europa, la variante Delta si ferma negli ospedali: funziona lo scudo Vax

Quindi, chi contrae l’infezione ed è contagioso, può infettare sia i non vaccinati che i vaccinati. Quest’altro lavoro ci dice che in una RSA canadese i vaccinati infettati sono stati di più dei non vaccinati infettati, cliccate qui. (Come Don Chisciotte)

A ieri tra i 12 e i 19 anni, stando al report del governo, la vaccinazione a ciclo completo ha interessato 6.204 residenti, il 7,3% della platea. Tra i 12 e i 19 anni, l’ultima agenda aperta in regione, non sembra in effetti esserci una grande volontà di copertura. (Il Piccolo)

La buona notizia però riguarda i ricoveri rispetto ai contagi. E il merito è della vaccinazione di massa, al punto che negli ospedali per lo più finiscono. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr