Messina, strangola la fidanzata e poi tenta il suicidio. Non ci riesce e chiama i Carabinieri

Fanpage.it INTERNO

Una donna è stata strangolata dal compagno a Furci Siculo, in provincia di Messina.

La vittima si chiamava Lorena Quaranta, originaria di Agrigento, studentessa di Medicina all’Università di Messina.

Per cause ancora da chiarire l'uomo avrebbe strangolato la fidanzata con cui conviveva.

avrebbe tentato il suicidio ferendosi con un coltello e procurandosi tagli ai polsi e al collo, ma non è riuscito nel suo intento. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri media

Si tratta di due studenti della Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università di Messina. La vittima sarebbe stata strangolata e il giovane avrebbe poi tentato di togliersi dalla vita senza riuscirci. (MeridioNews - Edizione Palermo)

Dopo la laurea Lorena si sarebbe dovuta specializzare in pediatria. Antonio di Pace è un infermiere, studente al primo anno di odontoiatria, secondo i conoscenti e gli amici della coppia i due non avrebbero mai avuto alcun problema, ma soprattutto non ci sarebbero mai stati episodi precedenti di violenza. (Leggo.it)

Una donna dolce e gentile che condivideva con noi i sogni e i sacrifici di chi si prepara a diventare un medico, perché il valore più alto che conosce è la Vita”. “Siamo sconvolti dalla morte di Lorena, nostra collega e amica. (Grandangolo Agrigento)

Il convivente, Antonio De Pace, è un giovane calabrese di Vibo Valentia. Il giovane è stato trasportato al Policlinico di Messina, dove è piantonato dai carabinieri. (Tempo Stretto)

La Procura di Messina ha aperto una inchiesta coordinata dal Procuratore Maurizio de Lucia. Sul posto investigatori e medico legale. (StatoQuotidiano.it)

Sentito per tutto il giorno dai carabinieri, ancora in stato di choc, avrebbe dato una ricostruzione confusa dei fatti. I due, ha aggiunto il primo cittadino, «non sono residenti a Furci Siculo stavano in un appartamento a quanto pare studiavano Medicina a Messina, non sono persone che frequentavano Furci, lui è calabrese e lei della provincia di Agrigento (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr