Covid, la Sardegna di nuovo a rischio zona rossa

Covid, la Sardegna di nuovo a rischio zona rossa
La Nuova Sardegna INTERNO

L'allarme arriva dall'Istituto superiore di sanità, oggi 9 aprile la decisione del ministro della Salute. Piazza d'Italia a Sassari in zona rossa il giorno di pasquetta (foto Ivan Nuvoli). Lunedì 12 aprile l’isola può ripiombare in zona rossa.

L'articolo completo sul giornale e nella versione digitale

Le notizie rimbalzano dalla cabina di regia nazionale.

C’è stato un balzo in avanti dell’indice di contagio: dall’1,18, registrato alla fine di marzo, a ridosso dell’1,25 intorno a Pasqua. (La Nuova Sardegna)

Su altri giornali

La Sardegna, dove si registrano anche numerosi focolai attivi, è l'unica regione che peggiora la sua condizione. Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Calabria e Toscana vanno in arancione (YouTG.net)

ZONA ROSSA - A restare rosse sarebbero quasi sicuramente Calabria, Campania, Puglia e Valle d'Aosta a cui rischia, appunto, di aggiungersi la Sardegna Dopo l'Isola, ci sono la Valle d'Aosta (1.39) e Sicilia (1.22). (L'Unione Sarda.it)

Portas ha preso la sacca con la cocaina, consegnando i 20mila euro a Serri. Le pattuglie hanno seguito il tir sulla 131 e a San Sperate. (L'Unione Sarda.it)

Rt a 1,54, la Sardegna va in lockdown per due settimane col dato più alto in Italia

Ecco le immagini di Cagliari deserta durante l’ora di punta del 9 aprile 2020. Ma la quasi normalità delle settimane in zona bianca è stata seguita da una nuova ondata di contagi e oggi, a un anno esatto dalle immagini di Cagliari deserta, la Sardegna è a un passo dalla zona rossa (SardiniaPost)

Il carico di coca purissima era destinato alle piazze di spaccio di Cagliari e del resto della Sardegna. Portas e Serri sono indagati per il reato di traffico di stupefacenti, sono già stati portati nel carcere di Uta. (Casteddu Online)

Dietro la Sardegna si trovano Val d’Aosta con 1,39 e Sicilia con 1,22. Come spiega il nostro giornale partner Il Giorno, la Sardegna “è tra le Regioni con gli aumenti più consistenti (fino al +92% di media mobile settimanale), con diversi focolai” (Casteddu Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr