Serie A, l’Inter oggi può festeggiare lo scudetto

Serie A, l’Inter oggi può festeggiare lo scudetto
LaPresse SPORT

Sempre oggi Napoli-Cagliari, alle 15, e Udinese-Juventus alle 18

Nell’anticipo serale di ieri 2-0 dei rossoneri al Benevento a San Siro firmato Calhanoglu e Hernandez.

La squadra di Pioli torna così momentaneamente al secondo posto in classifica.

E oggi l’Inter invece può vincere matematicamente il suo 19esimo scudetto dopo il successo di ieri col Crotone 2-0, la festa scatterebbe in caso di mancato successo dell’Atalanta col Sassuolo, alle 15. (LaPresse)

Su altri media

Se i bergamaschi non dovessero vincere consegnerebbero ufficialmente alla squadra di Conte la coppa della Serie A. Lazio - Genoa, le probabili formazioni: Hoedt in difesa. Lazio - Genoa, un'altra vittoria all'Olimpico per la storia (La Lazio Siamo Noi)

Con la vittoria di sabato a Crotone e lo stop odierno dell’Atalanta, l’Inter è campione d’Italia 2020/2021. Lo si è già detto nel corso della stagione, quando vittoria dopo vittoria l’Inter si avvicinava all’obiettivo. (Il Fatto Quotidiano)

Poco dopo, però, l’Inter la chiude prima con Perisic e poi con Lukaku L’Inter, però, non subisce il colpo psicologicamente e continua la sua corsa in campionato sfruttando alla lunga anche l’assenza dell’impegno europeo. (CIP)

Inter Campione d’Italia: le tappe decisive per lo Scudetto

I nerazzurri dominano allo Scida, colpiscono due legni e la sbloccano al 69' con un destro da fuori del neo entrato Eriksen. Inter batte 2-0 il Crotone nel secondo anticipo della 34esima giornata di Serie A ed è a un passo dalla conquista del suo 19esimo scudetto. (Udinese Blog)

Già perché se finora non si era visto il suo feeling col gol, Eriksen ha voluto spazzare via le ultime critiche che erano rimaste. Conte e lo 'scacco danese al campionato'. Che Conte abbia dovuto fare retromarcia su Eriksen è chiaro, il danese non riusciva a inserirsi nei meccanismi della squadra e sembrava a un passo dalla cessione. (fcinter1908)

Antonio Conte diventa allenatore dell’Inter, va alla guida dei rivali storici, si prende onori e soprattutto oneri per riportare i nerazzurri a vincere. Antonio Conte non accetta le mezze misure e d’altra parte la sua personalità spinge le persone ad amarlo od odiarlo. (CIP)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr