Morire di lavoro a 23 anni: Luana, uccisa dal macchinario in fabbrica. Era mamma da poco

Morire di lavoro a 23 anni: Luana, uccisa dal macchinario in fabbrica. Era mamma da poco
Per saperne di più:
LA NAZIONE INTERNO

Giani: "Non si può morire di lavoro, a nessuna età". "Non si può morire sul lavoro a nessuna età.

Pistoia si stringe attorno alla famiglia di Luana, morta mentre stava facendo il suo lavoro in un'azienda tessile di Montemurlo.

I colleghi di lavoro hanno immediatamente dato l'allarme ma per Luana non c'era già più niente da fare.

Ma come è possibile morire mentre si lavora di fronte a un macchinario a 23 anni?

Luana, una giovane mamma di 23 anni è rimasta coinvolta in un incidente sul lavoro, intrappolata in un macchinario tessile, nell'azienda dove lavorava a Oste, nel comune di Montemurlo (Prato)

(LA NAZIONE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Beneforti (Cgil Toscana): “Urge un’assunzione di responsabilità collettiva, la sicurezza è non sia considerata un costo ma un investimento prima di tutto sulla vita”. Una tragedia del lavoro, una tragedia umana che ci sconvolge (FirenzeToday)

Fornito da Rai News Un post tratto dal profilo Instagram di Luana D'Orazio (Ansa/Instagram @luanadorazio98). Luana D'Orazio lavorava da circa un anno in un'azienda tessile in provincia di Prato, a Oste di Montemurlo (Notizie - MSN Italia)

I soccorsi sono sopraggiunti rapidamente ma per la ragazza non c'è stato nulla da fare. E' accaduto stamani in un'azienda tessile del Pratese, sul territorio comunale di Montemurlo. (Toscana Media News)

Luana D'Orazio morta a Prato: tragico incidente in una fabbrica tessile

Una tragedia pazzesca, la giovane donna stava lavorando a un orditoio quando è rimasta agganciata al rullo venendo poi trascinata e risucchiata davanti alle colleghe. "Quasi ogni giorno, una lavoratrice, un lavoratore si reca al lavoro e non fa più ritorno a casa. (Liberoquotidiano.it)

Aveva solo 23 anni ed era madre di una bimba piccola Luana D’Orazio, la giovane che questa mattina è rimasta vittima di un incidente sul lavoro. La tragedia di stamani è, dall’inizio dell’anno, il secondo incidente mortale sul lavoro nella nostra provincia. (tvprato.it)

Lo ricordano anche i sindacati Cgil, Cisl e Uil di Prato, che stanno organizzando una «forte azione di mobilitazione» per venerdì. Tra Prato e Pistoia è il secondo infortunio mortale in un'azienda tessile quest'anno: il 2 febbraio Sabri Jaballah, 23 anni, aveva perso la vita schiacciato da una pressa a Montale. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr