Coronavirus, Inps: pensioni garantite, non rischio stop

Coronavirus, Inps: pensioni garantite, non rischio stop
Corriere della Sera Corriere della Sera (Interno)

Pensioni, liquidità certa «Se qualcuno ha mai pensato a pregiudicare le risorse pensionistiche si sbaglia, non c’è assolutamente nulla di cui preoccuparsi.

Abbiamo la liquidità certa su cui puntare per cui le pensioni sono assolutamente in garanzia», ha detto Tridico.

Ne parlano anche altre testate

La grave epidemia da coronavirus rischia di mettere in ginocchio l’economia del nostro Paese e non solo. C’è grande preoccupazione, tra i cittadini, in merito ad una possibile mancanza di liquidità nelle casse dell’Inps (già povere di suo…) per il pagamento delle pensioni. (Scuolainforma)

Lo ha fatto intendere ieri, martedì 25 marzo, Pasquale Tridico, presidente dell’INPS, in un’intervista rilasciata su La7 a diMartedì, il programma condotto da Giovanni Floris. Pensioni e coronavirus. E ora c’è pure il rischio della difficoltà di pagare le pensioni se la situazione non dovesse cambiare. (BlogSicilia.it)

Il riferimento di Tridico è al decreto-legge del 2 marzo scorso che ha disposto la sospensione degli adempimenti e del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. (Agenpress)

In collegamento a DiMartedì, il presidente Pasquale Tridico ha illustrato la situazione di cassa dell’Istituto di previdenza sociale: “Abbiamo i soldi per pagare le pensioni fino al momento in cui è stato sospeso il pagamento dei contributi. (Liberoquotidiano.it)

Inps rassicura sulle pensioni. Il presidente dell’Inps Tridico ha poi messo una pezza nel recente intervento ai microfoni di Uno Mattina: “L’Istituto ha tutta la liquidità necessaria per far fronte a tutti i bonus e le indennità previste dal decreto Cura Italia e questo non pregiudica il pagamento delle pensioni”. (InvestireOggi.it)

CAPITOLO BONUS – Per quanto riguarda i bonus per l’emergenza coronavirus, le domande potranno essere presentate da “settimana prossima, dal 31 marzo in poi con una procedura unica di accesso con Pin semplificata. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti