NOBEL “SOCIALI” PER L'ECONOMIA

NOBEL “SOCIALI” PER L'ECONOMIA
Più informazioni:
TGNEWS24 ESTERI

Alla base di tutti i comportamenti economici, c’è il concetto di scelta che i soggetti operano massimizzando il loro benessere introducendo una selezione tra chi partecipa e chi no.

A sinistra, il salario minimo viene considerato come una risposta efficace per ridurre le diseguaglianze salariali, mentre a destra il salario minimo viene ritenuto responsabile degli elevati tassi di disoccupazione.

Claudio Lucifora spiega sul Sole 24 Ore il senso dei Nobel per l’Economia assegnati ieri. (TGNEWS24)

Se ne è parlato anche su altri media

Uno dei contributi fondamentali di David Card, insignito del Premio Nobel per l'Economia assieme a Joshua Angrist e Guido Imbens, riguarda gli effetti del salario minimo sull'occupazione. Studi successivi hanno raggiunto conclusioni simili in contesti diversi e con salari minimi bassi (La Repubblica)

Mentre Angrist e Imbens hanno dimostrato come dagli esperimenti naturali si possano trarre conclusioni precise su causa ed effetto. Va a tre americani il premio Nobel 2021 all'Economia per i loro studi sul mercato del lavoro e sulle relazioni causali. (Milano Finanza)

Ma è la seconda parte della spiegazione che piomba sull’attuale dibattito italiano (sì o no al salario minimo legale). David Card. (quoted business)

Il Nobel per l'Economia assegnato a tre americani

A metà degli anni '90, Joshua Angrist e Guido Imbens hanno risolto questo problema metodologico, dimostrando come dagli studi sul campo si possono trarre conclusioni precise su causa ed effetto" Card e gli effetti del salario minimo. (Sky Tg24 )

«Nel nostro Paese il livello del dibattito è basso – osserva Fana – mentre a livello internazionale ormai il salario minimo si afferma dappertutto e gli incrementi del salario minimo vengono adottati per una prospettiva socioeconomica» Da quel momento, molti altri studi condotti in Europa e negli Usa, riscontreranno gli stessi risultati che smentiranno l’idea che il salario minimo generasse disoccupazione. (Radio Città Fujiko)

Dopo i premi per medicina, fisica, chimica, letteratura e pace oggi la Royal Swedish Academy of Sciences di Stoccolma ha annunciato i tre vincitori, tutti americani. Il premio va per metà al canadese David Card, mentre a Joshua D. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr