Il discorso storico di Papa Francesco che ricorda Giovanni Paolo II: ‘Sognate senza paura…’

Il discorso storico di Papa Francesco che ricorda Giovanni Paolo II: ‘Sognate senza paura…’
Approfondimenti:
Papaboys 3.0 ESTERI

Non i peccati, che non ci sono più, ma il perdono che Dio ti ha regalato, la carezza di Dio Padre.

Rispondendo a questa domanda Papa Francesco ha sottolineato che “l’amore è il sogno più grande della vita, ma non è un sogno a buon mercato.

Dopo l’incontro con i giovani, conclusosi con la preghiera del padre Nostro, Papa Francesco ha lasciato lo stadio e ha raggiunto l’aeroporto di Košice

Amici, non banalizziamo l’amore, perché l’amore non è solo emozione e sentimento, questo semmai è l’inizio. (Papaboys 3.0)

Ne parlano anche altri media

Durante il suo viaggio a Budapest e in Slovacchia, Bergoglio è apparso in forma e con voglia di scherzare. Papa Francesco scherza con i giornalisti e parla della ripartenza economica. Bergoglio ha incontrato le autorità nel Palazzo presidenziale e sottolinea che per uscire dalla pandemia serve “fraternità”. (Notizie.it )

Il Papa ha accettato di buon grado l’invito, ha conversato tra i fornelli con il gruppo di cuoche e i religiosi presenti, quindi ha impartito la sua benedizione prima di ripartire per Kosice Non con Francesco che a Prešov ha regalato un simpatico fuori programma, poco dopo la fine della Divina liturgia. (Vatican News)

“Disconnetterci dalla vita, fantasticare nel vuoto, non fa bene, è una tentazione del maligno. Dio ci vuole ben piantati per terra, connessi alla vita; mai chiusi, ma sempre aperti a tutti!”. (Servizio Informazione Religiosa)

Ultimo giorno in Slovacchia per Papa Francesco: preghiere al santuario di Sastin

La terza settimana dal concepimento, tutti gli organi stanno già lì, tutti anche il dna. è una vita umana, Questa vita umana va rispettata, questo principio è così chiaro! È giusto assumere un sicario per uccidere una vita umana? (Il Sole 24 ORE)

Papa Francesco è arrivato nel Santuario nazionale di Sastin, a 7o chilometri da Bratislava, dove si venera la Madonna dei Dolori, patrona della Slovacchia la cui festa si celera proprio il 15 settembre . (Servizio Informazione Religiosa)

Il viaggio, durato quattro giorni giorni era iniziato in Ungheria per poi proseguire in Slovacchia, è la sua prima uscita dopo aver subito l’intervento chirurgico intestinale a luglio scorso. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr