MotoGP, la storia e i numeri del GP di Misano (San Marino)

MotoGP, la storia e i numeri del GP di Misano (San Marino)
Sky Sport SPORT

L’anno scorso, a ribadire la loro supremazia a Misano, una doppia vittoria con Franco Morbidelli e Maverick Vinales.

È successo nel GP dell’Emilia-Romagna: un digiuno partito dalla vittoria del poleman Pedrosa nel lontano 2010

Il bilancio di vittorie Yamaha è impressionante: 14 su 25 gare corse qui, da cui si deduce che hanno vinto più della somma degli altri produttori.

La Honda si ferma a 8, la Ducati ha vinto qui nel 2007 e 2018 e la Suzuki solo una volta, quasi 40 anni fa, nel 1982. (Sky Sport)

Se ne è parlato anche su altri media

Ma l’anno dopo ecco la prima festa casalinga per un pilota della nuova classe intermedia. GP Moto2 2010-2014. Nasce la nuova categoria, ma non cambia il fatto che sono ancora gli spagnoli a dettare legge a Misano. (Corse di Moto)

E intanto ci sarebbero un altro team e un’altra casa costruttrice che stanno corteggiando lo sponsor. Al momento l’unica certezza è il nome di Andrea Dovizioso, che debutterà nel prossimo week-end di MotoGP con livrea Yamaha Petronas. (Corse di Moto)

Sul Principe saudita e i problemi con la VR46, Pernat ha preferito non sbilanciarsi: "Ti dico solo che, come tutti, non ne so nulla. Il manager della MotoGp Carlo Pernat a Mowmag.com ha parlato di Valentino Rossi in vista del Gran Premio a Misano: "Non credo che possa oggettivamente vincere domenica. (Sportal)

MotoGP, Marc Marquez: “Stagione difficile, ma sono solo umano”

Misano Adriatico, 14 settembre 2021 - Praticamente sold out Misano World Circuit. La stagione mondiale di Misano World Circuit propone la manifestazione top per le due ruote. (il Resto del Carlino)

Cairoli però rispetto a Rossi ha un grande vantaggio, ovvero il fatto di poter ancora coronare il sogno legato alla conquista del decimo titolo. Negli anni il nostro rapporto si è fatto sempre più stretto e la nostra amicizia è cresciuta ancor di più (GPOne.com)

Marquez ci riprova ad Austin. Secondo podio stagionale dopo il successo al Sachsenring, in un campionato MotoGP iniziato in salita per via dell’infortunio. Marc Marquez ha perso il corpo a corpo con Pecco Bagnaia nell’ultimo week-end di MotoGP, ma non il suo DNA da campione. (Corse di Moto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr