Genoa, 777 Partners per il dopo Sheva punta tutto su Labbadia

Genoa, 777 Partners per il dopo Sheva punta tutto su Labbadia
Altri dettagli:
Liguria Notizie INTERNO

In caso di esonero, il favorito a prendere il posto di Shevchenko è Bruno Labbadia, 56 anni, tedesco ma di origini italiane (i genitori, emigrati negli anni 50’, sono di Lenola, comune in provincia di Latina).

Il Genoa ha iniziato da giorni le valutazioni sull’allenatore ucraino, che questa sera affronterà il Milan a San Siro negli ottavi di finale di Coppa Italia (proprio nella competizione è arrivato l’unico successo del Genoa di Sheva contro la Salernitana). (Liguria Notizie)

Su altri media

Milan, quanti parametri zero interessanti: ecco chi può piacere al Diavolo > > > Ariedo Braida, ex dirigente del Milan, ha rilasciato delle dichiarazioni su Andriy Shevchenko, attuale allenatore del Genoa (Pianeta Milan)

Decisiva la buona prestazione offerta dal Genoa in Coppa Italia contro il Milan, nonostante la sconfitta per 3-1 maturata ai supplementari e la conseguente eliminazione. La sua posizione resta in bilico, ma il tecnico ucraino sarà ancora in panchina nel posticipo della 22a giornata, lunedì 17 gennaio sul campo della Fiorentina (Virgilio Sport)

20:41 – Coppa Italia, la Fiorentina sbanca il Maradona: eliminato il Napoli. Rivivi con Calcio in Pillole le notizie più importanti della sera: si sono giocati due ottavi di Coppa Italia. (Calcio In Pillole)

Milan-Genoa, Shevchenko torna a casa. Poi l’addio | Coppa Italia News

Soltanto una grande prestazione ed una bella vittoria stasera a 'San Siro' potrebbe far cambiare idea alla nuova proprietà del club ligure, la 777 Partners. Milan-Genoa di Coppa Italia rischia di essere l'ultima di Andriy Shevchenko sulla panchina del 'Grifone'. (Pianeta Milan)

La scelta è fatta: la sua posizione resta fortemente in bilico, ma sarà ancora in panchina nel posticipo della 22/a giornata, di lunedì contro la Fiorentina. LEGGI ANCHE > > > Il tradimento che non ti aspetti: Cuadrado, Juve gelata. (DirettaGoal)

Le cose non stanno andando per il verso giusto ma anche tecnici famosi hanno vissuto momenti così difficili e pure l’onta dell’esonero. Allenare è un mestiere duro, se non ci sono risultati rischi. (Calcio News 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr