Muore giorni dopo la prima dose di vaccino: autopsia per capire eventuali collegamenti

Muore giorni dopo la prima dose di vaccino: autopsia per capire eventuali collegamenti
LA NAZIONE ECONOMIA

E quindi la morte.

Arezzo, 5 maggio 2021 - Aveva ricevuto la fatidica vaccinazione solo pochi giorni fa: una prima dose di Pfizer, quindi il prodotto considerato in assoluto più sicuro tra quanti vengano utilizzati nella campagna in corso.

Ma sulla cui fine la famiglia vuole avere chiarezza

E' tranquillamente tornato a casa, ed è lì che a distanza di quache giorno sarebbero subentrati sintomi preoccupanti. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altre testate

E, proprio sulla base di questo, gli esperti raccomanderebbero un prolungamento nella somministrazione della seconda dose. È “raccomandabile” un prolungamento nella somministrazione della seconda dose dei vaccini Pfizer-BioNtech e Moderna “nella sesta settimana dalla prima dose”, quindi dopo circa 42 giorni. (Zoom24.it)

A raccomandarlo è il Comitato tecnico scientifico in un parere allegato all’ultima circolare del ministero della Salute a firma Gianni Rezza. Un cambio di protocolli che però, assicura il Cts, non ha alcuna conseguenza dal punto di vista sanitario. (Il Fatto Quotidiano)

unque è lecito prevedere che a giugno anche i ragazzi potranno accedere alla campagna di profilassi anti Covid. «Finora abbiamo immunizzato da qualche parte circa 600 bambini», ha detto mercoledì Boaz Lev, capo della task force sui vaccini. (ilmessaggero.it)

Pfizer: anche per gli adolescenti potrebbe arrivare la conferma al vaccino

Il nesso, ovviamente, è tutto da stabilire, ma nel frattempo la Procura di Arezzo ha aperto un’inchiesta sulla morte di un uomo di 69 anni, residente in Valdarno Aretino, deceduto due giorni dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer (Valdarno24)

Il vaccino Pfizer per i ragazzi "è esattamente lo stesso di quello somministrato in fasce di età più alta. "A breve partirà uno studio" per la somministrazione del vaccino anti Covid di Pfizer "nella fascia di età 5-11 anni, subito dopo dai 2 ai 5 anni e infine da 6 mesi a 2 anni. (Giornale di Sicilia)

La stessa azienda Pfizer aveva già annunciato, qualche tempo fa, l’inizio degli studi sull’efficacia del suo vaccino Covid sui più giovani. Insieme a Pfizer, si fa largo anche l’ipotesi del vaccino Moderna per i giovani (La Luce di Maria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr