Manifestazione a L'Avana

Manifestazione a L'Avana
laRegione ESTERI

"Quello che il mondo sta vedendo in questi giorni su Cuba - ha assicurato in riferimento ai disordini avvenuti a L'Avana e in altre città domenica scorsa - sono menzogne frutto della diffusione di immagini non corrispondenti al vero che puntano a mandare in frantumi la società cubana".

"Viva Cuba libera!

", ha esclamato al termine del suo intervento, sottolineando che "il nostro Paese non sarà mai terra di odio e quindi dobbiamo fare in modo che questo sentimento non si impadronisca dell'anima cubana, come vorrebbero i nostri nemici"

Decine di migliaia di cubani hanno partecipato oggi a L'Avana a una manifestazione indetta dal governo per "riaffermare la Rivoluzione" e denunciare la persistenza dell'embargo economico finanziario e delle sanzioni unilaterali imposte dagli Stati Uniti (laRegione)

Ne parlano anche altri media

Una richiesta questa avanzata a gran voce da molti altri Paesi, a partire dalla maggior parte degli stati dell’America Latina. «Il comunismo è fallito e Cuba è uno Stato fallito», ha attaccato Joe Biden, cavalcando l’ondata di proteste senza precedenti nell’isola. (Corriere del Ticino)

"Viva Cuba libera! "Quello che il mondo sta vedendo in questi giorni su Cuba - ha assicurato in riferimento ai disordini avvenuti a L'Avana e in altre città domenica scorsa - sono menzogne frutto della diffusione di immagini non corrispondenti al vero" che puntano a mandare in frantumi la società cubana". (tvsvizzera.it)

Molti cubani sono scesi in strada per sostenere il governo. Fin dalle prime luci del giorno folti gruppi di dimostranti - secondo l'agenzia di stampa cubana Prensa Latina 'oltre 100.000' - hanno sventolato bandiere cubane e del Movimiento 26 de Julio e inneggiato a Fidel e Raúl Castro, e al presidente in carica, Miguel Díaz-Canel. (tvsvizzera.it)

Cuba s'interroga sul futuro

Sergio Staino, quante volte è stato a Cuba? All'epoca vedevo tutto con gli occhiali rosa". (la Repubblica)

Fin dalle prime luci del giorno folti gruppi di dimostranti – secondo l'agenzia di stampa cubana Prensa Latina 'oltre 100.000' – hanno sventolato bandiere cubane e del Movimiento 26 de Julio e inneggiato a Fidel e Raúl Castro, e al presidente in carica, Miguel Díaz-Canel. (Bluewin)

E domenica di Cuba ha parlato anche Papa Francesco, nel suo primo angelus da Piazza San Pietro, dopo il ricovero in ospedale. Il Governo punta il dito contro gli Stati Uniti, anche per l'embargo che strangola l'economia del Paese caraibico. (RSI.ch Informazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr