Generali – Caltagirone sale al 6,02% del capitale, Del Vecchio al 4,93%

Generali – Caltagirone sale al 6,02% del capitale, Del Vecchio al 4,93%
Approfondimenti:
MPS
Il Cittadino on line ECONOMIA

Del Vecchio, tramite Delfin ha rilevato lo scorso 8 settembre 1.054 azioni a un prezzo medio di 17,41 euro, 166.237 titoli a un prezzo medio di 17,5836 euro, 65.795 azioni a un prezzo medio di 17,5984 euro, 13.060 titoli a un prezzo medio di 17,5812 euro, 15.724 azioni a un prezzo medio di 17,5891 euro e 948 titoli a un prezzo medio di 17,5825 euro.

L’imprenditore ha acquistato complessivamente poco più di 260.000 mila azioni, pari allo 0,01% del capitale

Caltagirone, tramite Fincal, ha acquistato ieri 9 settembre 200.000 titoli, pari allo 0,02% del capitale, a un prezzo medio di 17,5674 euro. (Il Cittadino on line)

Se ne è parlato anche su altre testate

Secondo l’accordo, Del Vecchio e Caltagirone si consulteranno a vicenda alla prossima assemblea generale degli azionisti e collaboreranno al rinnovo del consiglio. Aria di cambiamenti all’interno di Generali con due dei principali investitori nell’assicuratore italiano che si alleano, una mossa potrebbe includere la sostituzione dell’amministratore delegato Philippe Donnet. (Finanzaonline.com)

Un patto di consultazione tra il gruppo Caltagirone e Delfin, holding di Leonardo Del Vecchio. Questa la novità che interessa le due società che hanno deciso di stipulare un patto di sindacato a cui hanno vincolato le rispettive partecipazioni in Generali. (Corriere della Sera)

Diventa ufficiale il patto tra Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio per la ’partita’ su Assicurazioni Generali, dopo che i due nei giorni scorsi avevano aumentato le loro rispettive quote in vista dell’assemblea dei soci di aprile che dovrà rinnovare il consiglio di amministrazione e valutare la riconferma dell’ad Philippe Donnet, accordo finito anche sotto osservazione della Consob. (Money.it)

Generali, scontro su Donnet: il mercato sarà l’ago della bilancia

Alla fine l'ago della bilancia sarà il mercato, in particolare gli investitori istituzionali, che all'ultima assemblea hanno pesato per il 24% del capitale Lunedì 13 Settembre 2021, 08:45. (ilmessaggero.it)

La riconferma del manager francese sarebbe però difesa da Mediobanca, la quale controlla il 13% di Generali. Secondo quanto emerge da indiscrezioni di stampa, Francesco Caltagirone e Leonardo Del Vecchio starebbero chiedendo un cambio di gestione ai vertici di Generali. (Investire.biz)

i scalda il clima in attesa del cda di Generali del 27 settembre che dovrà decidere quale governance dare al leader delle assicurazioni tricolori. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr