Apple pagherà 3,4M di dollari in Cile per le prestazioni degli iPhone

iPhone Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

La denuncia accusava Apple di programmare l’obsolescenza nei suoi dispositivi nel tentativo di convincere gli utenti a passare a nuovi modelli di iPhone.

In Cile, circa 150.000 utenti di iPhone avevano citato in giudizio Apple, sostenendo che i loro dispositivi avevano iniziato a rallentare dopo l’installazione dell’aggiornamento software rilasciato prima del 21 dicembre 2017.

Apple ha accettato di pagare 3,4 milioni di dollari per risolvere una causa in Cile che accusava la società di obsolescenza programmata sugli iPhone. (iPhone Italia)

Su altri giornali

Tutto quello che c’è da sapere sui nuovi iPhone 12 è in questo approfondimento, invece per tutto quello che è emerso finora sui prossimi iPhone 13 è riassunto qui Per queste ragioni Apple starebbe progettando di incrementare sensibilmente le spedizioni di iPhone 5G mmWave, come segnala DigiTimes. (macitynet.it)

Samsung, dal canto suo, sta facendo sentire la sua importante presenza anche nelle fasce più basse del mercato con la sua sempre più ampia gamma di smartphone della serie Galaxy A Questi due dispositivi hanno rappresentato il 25% delle vendite totali di Xiaomi nel mese di gennaio. (HDblog)

Ives ha affermato che nonostante Wall Street preveda 220 milioni di iPhone venduti per l’anno fiscale 2021, Apple rimane ottimista sul fatto che potrebbe superare quel numero. Grazie ai dati di vendita della serie iPhone 12, quest’anno Apple potrebbe stabilire un nuovo record superando quello raggiunto nel 2015 dopo che la società annunciò iPhone 6. (TuttoTech.net)

A tal proposito, il sito francese iPhoneSoft sostiene di aver parlato con una fonte informata sui fatti e ha riportato una serie di informazioni sulla prossima versione di iOS. Mancano meno di due mesi dall’inizio del WWDC, l’annuale conferenza per sviluppatori di Apple, ma ancora adesso non sappiamo quasi nulla di iOS 15, prossima versione del sistema operativo mobile della mela. (MobileWorld)

Quest'anno le cose stanno andando per il meglio e l'azienda sembra intenzionata a presentare i suoi iPhone 13 a settembre, come da tradizione. Come sempre dovremo attendere conferme ufficiali da Apple, ma per ora la produzione di iPhone 13 sembra procedere senza intoppi (Techradar)

Lo studio ha preso in esame i giovanissimi abitanti degli Stati Uniti. Va da sé che, Stati Uniti a parte, Samsung e Huawei restano i colossi da battere in altri mercati dove, ancora oggi, rappresentano la preferenza degli utenti (Computer Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr