Lav critica proposte referendum anticaccia "nessuna possibilità di successo" - BigHunter

Lav critica proposte referendum anticaccia nessuna possibilità di successo - BigHunter
BigHunter INTERNO

Poi sembrava che i due comitati fossero rinsaviti e si fossero riuniti, illusione durata pochi giorni, fino a quando si sono nuovamente divisi e ora abbiamo due comitati con nome simile che raccolgono firme su diversi testi anticaccia.

Lacune che sono dovute, in estrema sintesi, all’aver considerato il percorso referendario come fosse una raccolta firme per una petizione online" scrive la Lav in una nota. (BigHunter)

Su altri giornali

«Piazza San Giorgio – si legge – solitamente autorizzata con preventivo parere del parroco non può essere concessa ad associazioni attiviste politicamente o che trattino argomenti antitetici ai dogmi religiosi». (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

Marco Cappato era a Genova per spingere la raccolta firme legata al referendum sul rendere possibile il fine vita legale in Italia: “Vogliamo dare libertà alle persone fino alla fine. La politica sono 37 anni che non fa nulla, facciamolo noi cittadini. (Il Fatto Quotidiano)

Rimanete aggiornati per seguire l’evoluzione della campagna e per conoscere le prossime date”. Sono quasi 1100 le firme per il referendum sull’Eutanasia Legale ottenute nei primi 4 weekend di raccolta nella nostra città. (Rieti Life)

Eutanasia, il vox tra i cittadini: le motivazioni di chi ha già firmato (“libertà di scelta”)

Il 1° luglio scorso sono state avviate le raccolte firme per la presentazione di referendum contro la caccia, proposti con testi differenti da due diversi comitati. Già questo è un elemento che introduce una forte criticità, innescando una sorta di concorrenza che giocoforza graverà sui due fronti in termini di firme raccolte. (LAV)

È stato dunque concordato «un calendario di date nelle quali effettuare le iniziative di raccolta firme nei luoghi richiesti. Così Irene Calabrò, l’assessora comunale alle attività produttive a Reggio Calabria nega che ci sia un caso in merito al caso sollevato da Marco Cappato in un Tweet. (Il Reggino)

Qualcuno si spinge oltre: “Voglio poter disporre liberamente della mia vita e della mia morte senza interferenze dello Stato o della religione”. A margine dei punti di raccolta firme per il referendum sull’Eutanasia legale promosso dall’associazione Luca Coscioni (ecco perché il fattoquotidiano. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr