Reggio, negata la piazza all'iniziativa pro-eutanasia legale. «Temi antitetici ai dogmi religiosi»

Reggio, negata la piazza all'iniziativa pro-eutanasia legale. «Temi antitetici ai dogmi religiosi»
Corriere della Calabria INTERNO

La raccolta firme è rivolta alla presentazione del Referendum che si pone l’obiettivo di introdurre l’eutanasia legale tramite l’abrogazione parziale dell’art

La motivazione è ripresa da una pec inviata dagli Uffici competenti di Palazzo San Giorgio alle associazioni che avevano fatto domanda.

«Il 28 luglio sarò in quella piazza a tenere un comizio, autorizzato o meno che sia».

Così si conclude il post pubblicato su Instagram dall’attivista pro-eutanasia legale ed esponente dei radicali, Marco Cappato (Corriere della Calabria)

Su altre testate

Poi sembrava che i due comitati fossero rinsaviti e si fossero riuniti, illusione durata pochi giorni, fino a quando si sono nuovamente divisi e ora abbiamo due comitati con nome simile che raccolgono firme su diversi testi anticaccia. (BigHunter)

Già questo è un elemento che introduce una forte criticità, innescando una sorta di concorrenza che giocoforza graverà sui due fronti in termini di firme raccolte. Il 1° luglio scorso sono state avviate le raccolte firme per la presentazione di referendum contro la caccia, proposti con testi differenti da due diversi comitati. (LAV)

Qualcuno si spinge oltre: “Voglio poter disporre liberamente della mia vita e della mia morte senza interferenze dello Stato o della religione”. “Dovrebbe muoversi il Parlamento, ma la politica è spesso lontana dalla vita reale, e allora è giusto provarci con l’iniziativa popolare”. (Il Fatto Quotidiano)

Referendum Eutanasia Legale a Rieti a quota 1100 firme: risultati ottenuti in 4 weekend

Tanto è bastato per provocare la reazione di Marco Cappato che, sabato, aveva annunciato un comizio “autorizzato o meno” proprio in quella piazza. Questo perché, in realtà, quella non è proprio una piazza ma è il sagrato della chiesa che confina con il marciapiede. (Il Fatto Quotidiano)

Marco Cappato era a Genova per spingere la raccolta firme legata al referendum sul rendere possibile il fine vita legale in Italia: “Vogliamo dare libertà alle persone fino alla fine. La politica sono 37 anni che non fa nulla, facciamolo noi cittadini. (Il Fatto Quotidiano)

Sono quasi 1100 le firme per il referendum sull’Eutanasia Legale ottenute nei primi 4 weekend di raccolta nella nostra città. Rimanete aggiornati per seguire l’evoluzione della campagna e per conoscere le prossime date”. (Rieti Life)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr