Maestra picchia i bambini in un asilo di Biassono: “Potrebbe non essere la prima volta”

Maestra picchia i bambini in un asilo di Biassono: “Potrebbe non essere la prima volta”
Fanpage.it INTERNO

Ha picchiato i bambini, li ha insultati, offesi, chiamandoli "Oca", "Beduino", minacciandoli di "staccargli la testa".

La sensazione, ha aggiunto il Maggiore, "è che non sia la prima volta, ma servono ulteriori accertamenti"

Maestra picchia i bambini, potrebbe non essere la prima volta. Le indagini sono scattate grazie alla segnalazione "di altri insegnanti che sono stati eticamente perfetti.

Il Maggiore D’Onofri della Compagnia di Monza ha fatto sapere a Fanpage. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri giornali

– Maltrattamenti ai suoi alunni, 17 bimbi tra i 3 e i 5 anni. I militari hanno deciso di indagare utilizzando telecamere e microfoni nascosti all’interno della classe. (ilSaronno)

A causa dei comportamenti insoliti di alcuni bambini, spaventati e traumatizzati, sono partite le prime segnalazioni alle forze dell'ordine, dando il via ad un'indagine durata due mesi e coordinata dalla Procura di Monza I piccoli sarebbero stati insultati e colpiti a calci e pugni. (Sky Tg24 )

"Dalle intercettazioni ambientali - si legge in una nota dei carabinieri - è emerso come la maestra, in modo abituale, aggredisse i bambini con calci, schiaffi, trascinamenti di peso, associati a imprecazioni e insulti, come 'ti stacco la testa', 'ti taglio le mani', 'oca, beduini' e altri". (leggo.it)

Italia, calci e pugni a bimbi: “ti taglio la testa…beduini”, interdetta maestra asilo

Monza, pugni, schiaffi e insulti ai bimbi: maestra d’asilo interdetta dalla professione per un anno Una donna, maestra d’asilo di 59 anni, è stata sospesa dalla professione per un anno dopo essere stata scoperta a maltrattare, insultando e picchiando, i suoi alunni di età compresa tra 3 e 5 anni. (Fanpage.it)

Dai filmati sarebbero emersi vari elementi a carico, che hanno spinto il tribunale ad emettere la misura cautelare che inibisce alla maestra il ritorno al lavoro per un anno Li strattonava come fossero fantocci, dopo un crescendo di insulti e minacce («ti stacco la testa, ti taglio le mani») quando invece avrebbe dovuto prendersi cura di loro, i suoi piccoli alunni. (Corriere Milano)

Dalle intercettazioni ambientali e’ emerso come la maestra, in modo abituale, aggredisse i bambini con calci, schiaffi, trascinamenti di peso, associate a imprecazioni e insulti (“ti stacco la testa, ti taglio le mani, oca, beduini”). (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr