Hong Kong ultimo atto, votata a Pechino la «legge di sicurezza»

Hong Kong ultimo atto, votata a Pechino la «legge di sicurezza»
Corriere della Sera Corriere della Sera (Esteri)

Reagisce anche Chris Patten, 28° e ultimo governatore britannico di Hong Kong (poco apprezzato da Pechino che lo definì «prostituta millenaria»).

Gli Stati Uniti revocano lo status commerciale distinto e preferenziale per Hong Kong: Mike Pompeo ieri ha dichiarato il blocco delle forniture «sensibili» al territorio.

Su altre fonti

Il parlamento cinese ha approvato la legge su Hong Kong, che secondo gli attivisti instaurerà un vero e proprio stato di polizia. Si registrano anche i primi arresti in nome della nuova legge. (News Mondo)

Le autorità di Pechino e Hong Kong hanno ripetutamente affermato che la legislazione è mirata ad alcuni "piantagrane" e non pregiudicherà i diritti e le libertà, né gli interessi degli investitori. (Sputnik Italia)

Dal nostro corrispondente PECHINO La Cina minaccia contromisure se il governo britannico procederà con il suo piano di facilitare il regime dei visti verso gli abitanti di Hong Kong: lo ha reso noto oggi l’ambasciata cinese a Londra (Corriere della Sera)

È soprattutto all'interno della Cina che un duro scontro con l'Occidente su questioni, come Hong Kong rischia di produrre gli effetti più deleteri, con un rafforzamento della propaganda nazionalista che accusa l'Occidente di voler fermare l'ascesa della Cina. (Il Messaggero)

Sono scesi comunque per strada sventolando bandiere che inneggiavano all’indipendenza,ma la protesta non autorizzata ha portato ai primi arresti in base alla nuova legge, già in vigore. (Il Sole 24 ORE)

Manifestanti a Hong Kong - Ansa. . L'Ufficio per gli affari di Hong Kong e Macao del governo centrale ha rimarcato che la misura è una "pietra miliare" del modello 'un Paese, due sistemi' e sarà una "spada affilata sulle teste di quanti mettono in pericolo la sicurezza nazionale": sarà una minaccia per una minoranza e un "santo patrono" per la maggior parte dei residenti di Hong Kong, proteggendo le loro libertà. (FashionNetwork.com IT)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti