«Doppio vaccino o niente lavoro». Confindustria spinge sul governo

«Doppio vaccino o niente lavoro». Confindustria spinge sul governo
ilmessaggero.it INTERNO

È per queste ragioni che «Confindustria ha proposto l’estensione dell’utilizzo delle certificazioni verdi per accedere ai contesti aziendali/lavoristici, avviando interlocuzioni con il governo ai fini di una soluzione normativa in tal senso».

«L’intento - scrive - è di consentire ai datori di lavoro di richiedere l’esibizione di una certificazione verde valida ai fini di regolare l’ingresso nei luoghi di lavoro e/o lo svolgimento delle mansioni lavorative dei vari soggetti». (ilmessaggero.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Covid, Locatelli sul no ai vaccini ai più giovani: "Morti 27 bambini" Il coordinatore del Cts ha spiegato perché è importante la vaccinazione contro il Covid-19 anche ai più giovani. Sulla necessità di vaccinare o meno contro il Covid-19 anche le fasce d’età più giovani, Franco Locatelli è netto: “Nella fascia 0-18 anni sono morti 27 bambini, ci sono stati oltre 300 ricoveri. (Virgilio Notizie)

Il governo dovrebbe inserire anche i treni a lunga percorrenza, gli aerei e le navi e, come detto, anche i ristoranti al chiuso, ma per questi basterà soltanto la prima dose di vaccino.Intanto Confindustria, come ha riportato ieri il quotidiano Il Tempo, propone il green pass anche sui luoghi di lavoro con sospensione dello stipendio in caso di assenza. (La Pressa)

I sindacati ribadiscono l'importanza della vaccinazione ma non ci stanno al controllo in una situazione nella quale l'obbligo al vaccino non c'è Libero dunque chi preferisce stare a casa propria senza vaccinarsi, ma non di mettere a rischio la salute dei compagni di lavoro. (Tiscali Notizie)

Confindustria è per la linea dura: "Green pass anche in azienda"

In alcuni casi rifiutandosi, com'è accaduto nei giorni scorsi, di discutere con il governo e le istituzioni", osserva Landini Confindustria, piuttosto, si preoccupi di far rispettare gli accordi contro i licenziamenti", ha spiegato Landini. (Today.it)

Un crescente numero di paesi ha anche determinato che sarà necessario essere vaccinati o avere un test negativo per entrare in ristoranti e altri luoghi. POLONIA. A partire da agosto, la Polonia potrebbe rendere le vaccinazioni obbligatorie per persone altamente a rischio. (Investing.com)

Quindi: niente stipendio. In una lettera firmata Francesca Mariotti, direttore generale di Confindustria, gli Industriali italiani lanciano una proposta forte in nome della sicurezza. (La voce di Rovigo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr