Appalti coop: De Luca non indagato, ma spesso evocato

Più informazioni:
Salernosera INTERNO

Roberto De Luca” (figlio del governatore, non indagato, ndr), ed indica 10 punti

Il governatore Vincenzo De Luca non è indagato, ma il suo nome spunta decine di volte, nell’ordinanza dell’inchiesta sugli appalti alle coop.

De Luca è menzionato, ad esempio, per una cena elettorale, in vista delle Regionali dell’anno scorso.

L’appuntamento era stato concordato tra un fedelissimo del presidente, il consigliere regionale Franco Picarone (non indagato, ndr) e Fiorenzo “Vittorio” Zoccola, l’imprenditore al centro dell’inchiesta. (Salernosera)

Ne parlano anche altre testate

Una sorta di organizzazione capillare, che aveva nell’imprenditore finito in carcere il suo vertice, in grado di orientare ogni appalto. Decisione, poi, successivamente confermata anche dal Tar di Salerno che, di fatto, bloccò le attività della coop. (la Città di Salerno)

A finire ai domiciliari anche qualche pezzo grosso, tra cui Giovanni "Nino" Savastano, ex assessore alle Politiche sociali del Comune di Salerno e attuale consigliere regionale della Campania. Eletto con ben 16.857 preferenze, è stato assessore al Comune di Salerno negli anni in cui De Luca ricopriva la carica di primo cittadino. (Liberoquotidiano.it)

Gli indagati sono accusati a vario titolo di turbata libertà degli incanti, induzione indebita, associazione per delinquere ed un caso di corruzione elettorale Tra i destinatari delle misure cautelari c'è anche Giovanni Savastano (detto Nino) consigliere regionale ed ex assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno. (StabiaChannel.it)

SALERNO, EFFETTO DOMINO ALTRI DUE ARRESTI, L'AUDIO PRE ELETTORALE TORNA PROTAGONISTA

La Delibera della Giunta Regionale con la quale viene modificato il Codice Cer del terriccio del pomodoro, finalmente considerato “prodotto non pericoloso assoluto”, mette fine ad una lunga battaglia che ci ha visto, da sempre, in prima linea, per chiedere alle Istituzioni, una maggiore attenzione nei confronti di un mondo che rappresenta l’ossatura di buona parte della economia locale. (Agenda Politica)

Nel cuore della campagna elettorale per le Comunali di Salerno, Vincenzo De Luca, sceso in campo in prima persona per sostenere Vincenzo Napoli, nel corso di un incontro pubblico si lascio’ scappare una frase – “dovrai cambiare alcuni collaboratori” – che, riascoltata oggi, suona quasi come un presagio. (Agenda Politica)

Nel corso delle perquisizioni domiciliari eseguite, nei confronti di Umberto Coscia e di un altro lavoratore della cooperativa, è stato sequestrato un elenco manoscritto, con nomi di votanti una candidata legata da rapporto coniugale con Gianluca Izzo A finire agli arresti domiciliari per custodia cautelare Gianluca Izzo e Umberto Coscia, rispettivamente l’ex presidente della cooperativa San Matteo ed un suo stretto collaboratore e dipendente. (Sergio Vessicchio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr