Coronavirus in Piemonte, il bollettino di oggi 8 aprile: 1661 nuovi casi e 28 decessi, ricoveri in calo

Corriere della Sera INTERNO

Sono 1.661 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.800 (- 89)

Dei 1.661 nuovi casi, gli asintomatici sono 631 (38,0%).

E sono 28 i decessi, di cui 3 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). (Corriere della Sera)

Su altre testate

Dopo qualche intoppo in mattinata dovuto alla "corsa al clic", nel primo pomeriggio le pre-adesioni hanno già raggiunto quota 60mila. La campagna di vaccinazione per gli over 60, al via oggi con le preadesioni, avrà la "panchina". (La Repubblica)

I vaccini, la prudenza e il rispetto delle regole sono le uniche vere armi per uscire da questa emergenza e poter finalmente ripartire" Secondo l'ordinanza firmata lo scorso 2 aprile dal ministro della Salute Speranza, il Piemonte sarebbe dovuto rimanere in zona rossa almeno fino al 18 aprile, "fatta salva una nuova classificazione". (NovaraToday)

Naturalmente il report deve essere validato entro domani dalla Cabina di regia nazionale, ma in base a questi parametri siamo fiduciosi che il Piemonte possa ritornare arancione già dalla prossima settimana Questo è quanto possono far pensare i dati del pre-report settimanale come sottolineato dal Governatore Alberto Cirio. (L'azione - Novara)

Cirio rassicura: “I vaccini sono tutti uguali, sicuri e efficaci”. Boom di preadesioni nella fascia 60-69 anni

Sul fronte dei ricoveri si registra un calo nel numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: 13 in meno rispetto al giorno prima. Complessivamente il numero delle vittime di Covid in Piemonte raggiunge quota 10560, con Torino come provincia più colpita (4963) seguita da Alessandria (1487) e Cuneo (1277). (La Repubblica)

Il valore Rt è infatti sceso ulteriormente sotto l’1, attestandosi a 0.9 per l’Rt puntuale e a 0.88 per l’Rt medio. Naturalmente il report deve essere validato entro domani dalla Cabina di regia nazionale, ma in base a questi parametri siamo fiduciosi che il Piemonte possa ritornare arancione già dalla prossima settimana (OssolaNews)

Il dato più eclatante riguarda le preadesioni per la fascia di età 60-69 anni. Per la seconda dose di chi ha avuto AstraZeneca, e ha meno di 55 anni, verrà effettuato il richiamo con AstraZeneca. (Cuneodice.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr