IL PIEMONTE VERSO LA ZONA ARANCIONE DALLA PROSSIMA SETTIMANA: “SIAMO FIDUCIOSI”

IL PIEMONTE VERSO LA ZONA ARANCIONE DALLA PROSSIMA SETTIMANA: “SIAMO FIDUCIOSI”
ValsusaOggi INTERNO

Il valore Rt è infatti sceso ulteriormente sotto l’1, attestandosi a 0.9 per l’Rt puntuale e a 0.88 per l’Rt medio.

Naturalmente il report deve essere validato entro domani dalla Cabina di regia nazionale, ma in base a questi parametri siamo fiduciosi che il Piemonte possa ritornare arancione già dalla prossima settimana

Si riduce il numero di nuovi casi segnalati e anche il numero di focolai attivi o nuovi. (ValsusaOggi)

Su altre testate

«I vaccini sono tutti uguali, sicuri e efficaci. Su questo l'Istituto superiore di Sanità è stato molto chiaro: non ci sono rischi che ci hanno comunicato» (Unione Monregalese)

Il Piemonte crea la «panchina» delle persone disposte a farsi vaccinare entro un’ora dalla telefonata della Asl. La percentuale delle defezioni cresce perché qualcuno, pur volendo ricevere il preparato di AstraZeneca, scopre di non poterlo fare. (Corriere della Sera)

Oggi era il primo giorno di attivazione delle richieste per questa categoria di età sul portale www.ilpiemontetivaccina.it Tra i vaccinati, 11.245 gli over80 e 6.324 i settantenni (di cui 3.019 vaccinati dai propri medici di famiglia). (Cuneodice.it)

Icardi: "Entro il 18 aprile vaccinati tutti gli over 80 'trasportabili'. In Piemonte troppi ricoveri: potenziamo le cure domiciliari"

«I dati del pre-report settimanale, che verrà validato domani dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, confermano un progressivo miglioramento della situazione epidemiologica in Piemonte - ha sottolineato il presidente Cirio -. (La Stampa)

I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.800 (- 89) E sono 28 i decessi, di cui 3 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). (Corriere della Sera)

Da un lato in Piemonte ci sono molti anziani e soggetti fragili, ma dall'altro è il sistema territoriale a essere carente". Anche i rappresentanti delle Forze dell'ordine sono stati quasi tutti vaccinati, oltre 7mila nella Protezione civile". (TargatoCn.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr