Portogallo 2021: l’altro podio

Portogallo 2021: l’altro podio
Approfondimenti:
FormulaPassion.it SPORT

Un abbraccio ai lettori interisti che hanno stoicamente deciso di guardarsi il Gran Premio invece di stappare una bottiglia per lo scudetto, mentre il vicino era già partito di clacson

A proposito: miglior tempo personale all’ultimo giro con le dure (1:21.032), rimonta dalla 13esima all’ottava posizione e unico motivo per guardare il Gran Premio dalle 16.30 in poi.

Per raccontare un Gran Premio si possono usare analisi e classifiche, numeri e parole. (FormulaPassion.it)

La notizia riportata su altri giornali

Dopo la sosta mandare in temperature le gomme dure ha richiesto del tempo e Max è riuscito a prendermi. Per la quinta volta consecutiva, Valtteri Bottas non è riuscito a trasformare in vittoria una partenza dalla pole position. (FormulaPassion.it)

GP Portogallo 2021, le pagelle. Hamilton 10. Verstappen 8,5. Norris 8. Ocon 8. Alonso 7,5. Perez 7. Leclerc 7. Gasly 7. Giovinazzi 7. E allora intanto bene così, voto 7, aspettando il colpaccio. (Automoto.it)

Così Lewis Hamilton ha tramortito tutti e soprattutto Max Verstappen, conquistando il terzo round di una sfida che si preannuncia davvero intensa. In Portogallo, Hamilton ha inflitto una lezione magistrale al suo grande rivale, Verstappen, facendo ancora una volta la differenza. (Sky Sport)

F1, dall'Inghilterra: Bottas lascia Mercedes? Russell possibile sostituto

Se nelle qualifiche Mercedes e Red Bull si equivalevano, a fare la differenza in gara è un pilota, che si sta dimostrando ancora una volta superiore: Lewis Hamilton. La delusione del weekend in Portogallo? (Sky Sport)

Incassa un grande sorpasso di Verstappen, ma resta calmo e coglie una sbavatura del rivale per ripassare e vincere il duello che conta. La Mercedes in tre gare è tornata un’astronave e Lewis vola (La Gazzetta dello Sport)

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, il pilota finlandese potrebbe seriamente lasciare la scuderia di Formula 1 con sede a Brackley al termine del 2021. Il motivo risiederebbe nella fiducia sempre più risicata di Mercedes in Bottas, su cui già da diverso tempo, puntualmente, arrivavano voci di un possibile addio. (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr