«Se i disordini saranno troppi, la polizia raggiungerà il limite delle proprie capacità»

«Se i disordini saranno troppi, la polizia raggiungerà il limite delle proprie capacità»
Ticinonline ESTERI

«Se si va avanti così la polizia non sarà più in grado d'intervenire», sottolinea il Consigliere di Stato sangallese Fredy Fässler.

«Quando si lavora con i giovani adulti - aggiunge -, la polizia è accompagnata da squadre speciali che intervengono dialogando, nel tentativo di spiegare la situazione.

Occorre pertanto elaborare regole concrete sulle modalità di esercizio di questo diritto fondamentale, nonostante una pandemia, nel rispetto delle norme sulla distanza»

Rivolte a Zurigo e Winterthur, ma anche una manifestazione sul Coronavirus ad Altdorf (UR) (Ticinonline)

Se ne è parlato anche su altri giornali

commerce truffaldino di mascherine o farmaci anti virali, ma anche furto di dati personali durante il telelavoro: nell'anno del Covid i pirati informatici non sono andati in quarantena, anzi. In Ticino le attività illecite in rete sono aumentate, e si sono adattate al nuovo contesto. (Ticinonline)

In Svizzera, l'interesse della popolazione in merito ai test autodiagnostici per il coronavirus è confermato. (RSI.ch Informazione)

In primis poiché «sono sempre meno i magistrati con conoscenze ed esperienze adeguate nel diritto penale militare». In conclusione, il Consiglio di Stato ritiene che l’avamprogetto contenga «diverse incognite senza apportare vantaggi procedurali o materiali tangibili». (Corriere del Ticino)

Test fai da te: tanta gente, ma niente file

In febbraio i pernottamenti alberghieri in Svizzera sono diminuiti del 39,9% rispetto all’analogo mese del 2020, per un totale di 2 milioni. Cumulando i dati di gennaio e febbraio risulta una contrazione su base annua del 48,6% a 3,27 milioni di pernottamenti. (Corriere del Ticino)

L’aumento è stato pari al 5,6% su base annua (LaPresse) – Gli ordini di fabbrica in Germania avanzano dell’1,2% a febbraio 2021, rispetto al mese precedente. (LaPresse)

“Non c’è un modo migliore, ognuno deve scegliere una strategia personale, in base alle sue convinzioni o al suo stile di vita”, ha spiegato Tamò. Tanta gente oggi ha voluto acquistare i test della Roche per diagnosticare un’infezione da Sars-Cov-2 a casa, ma non si sono creati disagi particolari nelle duecento farmacie ticinesi. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr