Licari (Gazzetta): "Come evitare che CR7 sia un problema per la Juventus di Allegri"

Licari (Gazzetta): Come evitare che CR7 sia un problema per la Juventus di Allegri
Tutto Juve SPORT

Solo che la Juve è lui, nel bene e nel male.

Quello che la Juve dovrà fare è indirizzare il mercato su un progetto tecnico-tattico preciso, non su parametri zero o grandi nomi spesso inutili.

Si fa per dire un problema, parlando di uno dei due miti del secolo, da trenta gol a stagione in campionato.

Per non finire prigionieri degli equivoci degli ultimi due anni, Allegri e società devono essere espliciti subito, impostando il rapporto su basi “collettivistiche”: turnover, divisione più equa dei compiti, punizioni non più appaltate, insomma Ronaldo quasi come gli altri. (Tutto Juve)

La notizia riportata su altri media

LEGGI ANCHE > > > Calciomercato Juventus, sorpresa Pogba: trattativa avviata. Protagonisti di due clamorosi ritorni, Ancelotti e Allegri si sfideranno sul calciomercato per diversi obiettivi. Uno alla Juventus e uno al Real Madrid. (CalcioMercato.it)

Il pieno potere sulle questioni di calciomercato è stato uno dei caposaldi sui quali è stato fondato il nuovo corso targato Allegri. In poche parole: ogni cessione e ogni acquisto deve passare da lui e dal suo via libera. (Juvenews.eu)

Cristiana Girelli, attaccante della Juventus Femminile e della nazionale italiana, ha parlato negli studi di “Sky Sport” della prestazione di Nicolò Barella in Italia-Turchia e delle qualità di Romelu Lukaku. (Inter-News)

Del Piero svela perché vive negli Stati Uniti: “I miei figli. Qui è possibile, in Italia no”

Il bosniaco, poco coinvolto dal tecnico Ronald Koeman nel corso dell’ultima stagione, è recentemente finito sul mercato dopo un solo anno dal suo arrivo in Catalogna. Gli agenti dell’ex giocatore della Roma hanno proposto un prestito biennale, al termine del quale al giocatore restrebbe solo un anno di contratto con i blaugrana (Juventus News 24)

Sono soddisfatto di quello che faccio oggi". vedi letture. "Se mi è mai stata prospettata la possibilità di diventare dirigente della Juve? Risponde senza troppi giri di parole, Alessandro Del Piero, nell'intervista al Corriere della Sera. (TUTTO mercato WEB)

Una scelta con una ragione ben precisa: "L'ho fatto perché era una volontà della mia famiglia e mia, volevo crescere i miei figli non come ‘figli di Del Piero', e qui è possibile Le grandi Nazionali delle quali ho fatto parte avevano questa caratteristica". (Sport Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr