Trieste: Russo (Pd) a Meloni, 'se sei coerente non candidi segretario regionale Fn'

Trieste: Russo (Pd) a Meloni, 'se sei coerente non candidi segretario regionale Fn'
LiberoQuotidiano.it INTERNO

Ma se sei coerente con le tue parole non candidi a #Trieste l'ex segretario regionale di Forza Nuova (che con vittoria del centrodestra entrerà in consiglio comunale)".

(Adnkronos) - "Ha ragione Giorgia Meloni quando dice che qualunque violenza va condannata di destra o sinistra.

Lo scrive su twitter il candidato sindaco del centrosinistra a Trieste, Francesco Russo del Pd

13 ottobre 2021 a. a. a. (LiberoQuotidiano.it)

Ne parlano anche altre testate

Riguardano gli snodi di quel “Patto per Conegliano” sul quale dovrebbe fondarsi la svolta della prossima consiliatura. Prima del voto, però, un’eventuale accordo richiederebbe una chiara presa di posizione pubblica (e un appello al voto) da parte del Pd, che per ora, ancora, non c’è (La Tribuna di Treviso)

Forza Nuova la può sciogliere il governo, se vuole Io credo che sia una priorità sapere cosa pensa il ministro e capire come intenda impedire che si ripeta" . (ilGiornale.it)

Tre gli ordini del giorno presentati da tutte le forze di maggioranza, Coalizione Civica e Lega. Il consiglio comunale ha espresso solidarietà alla Cgil per gli attacchi squadristi di sabato scorso a Roma e culminati con l’assalto alla sede nazionale della Cgil. (La Gazzetta di Reggio)

Dall'uno vale uno al tutti contro tutti: così il Movimento 5 Stelle a Torino rischia di non contare più nulla

di Quinto Cappelli A Dovadola si voterà per il rinnovo del consiglio comunale e del sindaco nella tarda primavera del 2022. Alle elezioni del 2012 Giunchedi cercò di formare una lista civica – con diversi elementi di sinistra e come aspirante vicesindaco proprio l’indipendente Francesco Tassinari – con candidato a sindaco Paola Boattini, che nelle urne fu battuta da Gabriele Zelli, sindaco fino al 2017. (il Resto del Carlino)

Il commento. Riflessioni del capogruppo in consiglio comunale Alberto Fragapane. Già nello scorso Consiglio Comunale la maggioranza si era spaccata su un tema così importante come quello delle misure per affrontare la pandemia, a riprova delle divisioni politiche esistenti nel centrodestra (Prima Vercelli)

Come potranno PD e 5 Stelle aprire un dialogo - come auspicato da Giuseppe Conte ed Enrico Letta - se chi guida i grillini torinesi ha equiparato centrodestra e centrosinistra? A Torino il Movimento 5 Stelle dopo essere stato messo alla prova dai cittadini che lo hanno premiato alle comunali del 2016, ha ciccato l'esame più importante: quello di politica. (TorinoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr