Inflazione o anche la ‘tassa più crudele’ : in Usa balza a record dal 1982. Ma dopo shock Fed la speranza è che il picco sia vicino

Inflazione o anche la ‘tassa più crudele’ : in Usa balza a record dal 1982. Ma dopo shock Fed la speranza è che il picco sia vicino
Finanzaonline.com ECONOMIA

In questo senso stiamo posizionando i nostri portafogli quindi con una duration molto molto bassa e un’esposizione azionaria consistente cercando di andare a cogliere i temi vincenti tempo per tempo”

C’è pero la speranza che il picco dell’inflazione sia vicino, come hanno fatto notare anche alcuni economisti intervistati dalla Cnbc.

Così Pio Benetti:. “Per i mercati finanziari il mese di gennaio 2021 era stato considerato il tredicesimo mese dell’anno precedente. (Finanzaonline.com)

La notizia riportata su altri media

Di fatto, lo scorso mese, l'inflazione misurata dall'indice dei prezzi al consumo Usa è balzata ulteriormente, al tasso annuo del 7%, rispetto al +6,8% di novembre. Detto questo, dopo l'ondata di sell off che si è abbattuta sui mercati, Wall Street sembra iniziare a digerire la prospettiva di rialzi dei tassi nel corso dell'anno. (Finanzaonline.com)

Il CPI core era atteso in rialzo del 5,4% su base annua e del +0,5% su base mensile. Gli analisti intervistati da Dow Jones avevano previsto un balzo del 7% su base annua, al tasso più forte dal 1982, per l’appunto, e una crescita dello 0,4% su base mensile. (Wall Street Italia)

Quarant'anni fa l'inflazione era agli stessi livelli di adesso, ma bisogna coglierne le differenze. Per chi dà ancora per buoni i dettami della regola di Taylor, i tassi dovrebbero essere già al 4,15%. (ilGiornale.it)

L’inflazione Usa sale al 7%, il valore più alto dal 1982. Si avvicina la stretta sui tassi della banca…

Poi, quando il tasso di interesse di riferimento della Federal Reserve raggiunse il 19% nel 1981, iniziò una recessione molto più profonda. Più del 1982, due casi precedenti in cui l'inflazione ha raggiunto il 7% potrebbero contenere lezioni più utili per i giorni nostri (Milano Finanza)

A dicembre l'indice dei prezzi al consumo è cresciuto del 7% su base annua, dopo il +6,8% segnato a novembre. L'andamento del costo vita continua dunque a pesare sulle tasche degli americani e sul tasso di approvazione del presidente Joe Biden. (AGI - Agenzia Italia)

L’inflazione statunitense è salita in dicembre al 7%, il valore più alto da 40 anni. Rispetto a novembre i prezzi sono cresciuti dello 0,5%, più delle attese degli analisti (0,4%). (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr