«Disonorato il nome di Dio», tuona il papa

«Disonorato il nome di Dio», tuona il papa
Per saperne di più:
Il Manifesto ESTERI

Fra le tappe più significative ci sono stati i momenti con la Comunità ebraica di Bratislava, la divina Liturgia Bizantina di San Giovanni Crisostomo, nel piazzale del Mestská športová hala a Prešov, l’ incontro con la Comunità Rom, nel quartiere Luník IX a Košice e quello con i giovani allo stadio Lokomotiva a Košice.

NEL CENTRO DELL’EST dell’Europa è come se Francesco avesse tentato di

Oggi papa Francesco farà ritorno a Roma, dopo i giorni trascorsi tra Ungheria e Slovacchia, sotto la protezione, come ha detto, di «tanti eroici confessori della fede» che furono vittime di « ostilità e persecuzioni». (Il Manifesto)

La notizia riportata su altre testate

Il Papa incontra una Chiesa vitale molto attiva nel sociale. La grande vitalità religiosa che ha caratterizzato il Paese nella fase post-comunista è tuttora presente. In Slovacchia, io ritengo, c'è un grande potenziale tra i giovani. (Vatican News)

Da Avvenire (intervista dell’intrepido Andrea Galli, domenica 12 settembre 2021): “Il grande Congresso eucaristico internazionale che si tenne a Budapest nel maggio del 1938 lasciò una traccia profonda nel nostro Paese. (korazym.org)

Lunedì 13 Settembre 2021, 12:50 - Ultimo aggiornamento: 13:14. Diceva: Noi siamo stati 400 anni sotto i turchi e abbiamo sofferto poi 50 anni sotto il comunismo e abbiamo sofferto ma i 7 anni con questo nunzio sono stati peggiori degli altri due'». (ilmessaggero.it)

Ultimo giorno in Slovacchia per Papa Francesco: preghiere al santuario di Sastin

Oggi il Papa si trasferisce in auto di primo mattino al Santuario Nazionale di Sastin, 71 chilometri a Nord di Bratislava, nella regione di Trnava. Il santuario di Sastin è anche conosciuto con il nome di Basilica dei Sette Dolori della Vergine Maria. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Così Papa Francesco nella Cattedrale di San Martino dove ha incontrato i vescovi, i sacerdoti, i religiosi, le religiose, i seminaristi e i catechisti dice ancora Papa Francesco. (Rai News)

Il viaggio, durato quattro giorni giorni era iniziato in Ungheria per poi proseguire in Slovacchia, è la sua prima uscita dopo aver subito l’intervento chirurgico intestinale a luglio scorso. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr