VIDEO | Aprile pazzerello, a Genova arriva anche la neve

VIDEO | Aprile pazzerello, a Genova arriva anche la neve
GenovaToday INTERNO

Aprile pazzerello, e a Genova e dintorni non è mancata nemmeno la neve a condire l'ondata di freddo che in questi giorni sta interessando nuovamente la parte centrale della Liguria.

Qualche minuto di stupore e dopo la piccola bufera, in alcune zone, nel giro di poco tempo, il cielo è tornato più sereno di prima, anche se le temperature sono decisamente più basse rispetto ai giorni scorsi, in cui ci stavamo già abituando al tepore della primavera. (GenovaToday)

Su altri media

*** In data 15/01 il Ministero ha chiesto modifica di questo campo ovvero inserire il dato delle ultime 24 ore resettando il flusso. I dati AVC disponibili sono aggiornati alle ore 16 odierne. È GRATIS! (Gazzetta della Spezia e Provincia)

Il fenomeno è però durato solo pochi minuti, tempo di uno scatto e uno sguardo stupito, senza fermarsi sul suolo. Fiocchi cadono senza fermarsi nel centro di Genova, dando uno spettacolo davvero inconsueto per questo inizio di primavera. (Primocanale)

Covid, Toti: “Gente impaurita dalla pandemia, spetta al premier indicare la via d’uscita”. Il governatore della Liguria è convinto che sulle riaperture il governo Draghi si giocherà gran parte delle sua credibilità e per questo deve dare delle ”risposte concrete” e chiare perché, come dimostrano gli scontri oggi davanti alla Camera, il rischio dell’implosione sociale è dietro l’angolo. (L'Occhio)

Vaccini anti Covid in azienda, arriva il via libera: si parte a maggio

Sono 425 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 6.192 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 3.546 tamponi antigenici rapidi. Di questi, ben 102 casi sono stati registrati nel distretto sanitario Asl1 della provincia di Imperia. (IMPERIAPOST)

Le previsioni per la giornata odierna avevano annunciato un abbassamento delle temperature. Il centro cittadino e le alture della città sono stati interessati da un fenomeno insolito che ha portato neve in bassa quota. (Liguria Oggi)

l via libera da parte del governo Draghi è arrivato. Infatti i datori di lavoro che non sono tenuti alla nomina del medico competente o non possano fare ricorso a strutture sanitarie private potranno appoggiarsi alle strutture sanitarie dell’Inail (Primocanale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr