Strage di Bologna, "dopo 40 anni ancora dovere della memoria"

Strage di Bologna, dopo 40 anni ancora dovere della memoria
Tiscali Notizie Tiscali Notizie (Interno)

A dirlo è il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel giorno in cui ricorre il 40esimo anniversario della strage di Bologna.

Ormai di parole, dopo 40 anni, siamo tutti saturi", ha detto la presidente del Senato.

Ne parlano anche altri media

Anche per questo, merita una citazione la recente testimonianza di una donna che il 2 agosto 1980 era alla stazione di Bologna. Una bomba che alle 10,25 fa crollare trenta metri di pensilina, uccidendo ottantacinque persone e ferendone duecentodiciotto. (doppiozero)

“La sigla N.A.R.”, spiegherà Fioravanti, “è stata usata per molti anni, inizialmente per semplici attentati di danneggiamento, e stava ad indicare soltanto la matrice fascista. La prima azione rivendicata ufficialmente con la sigla NAR è invece di entità più lieve. (Rolling Stone Italia)

Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. (Il Fatto Quotidiano)

Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro. Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana. (Il Fatto Quotidiano)

Strage di Bologna, Casellati: "E' tempo di aprire i fascicoli". Bologna non è più soltanto un caso giudiziario: è diventata un argomento storico. (Rai News)

Basta con i segreti”.” Cercare la verità significa cercare giustizia e avere giustizia significa anche alzare quel velo di omissis che per 40 anni la nostra storia ha vissuto”. “Dopo 40 anni si può solo chiedere scusa”, ha detto il viceministro dell’Interno Vito Crimi (News Rimini)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr