Malumori tra i 5 Stelle orfani di Grillo. Conte prova a rassicurare i suoi

Malumori tra i 5 Stelle orfani di Grillo. Conte prova a rassicurare i suoi
L'agone INTERNO

Ai parlamentari l’altra sera Conte ha detto soltanto che intende discuterne insieme a loro.

«Oggi molti teorizzano un fronte ‘ampio e competitivo’, di sapore progressista, di cui dovrebbero essere assi portanti il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle.

Su questo punto, quello della collocazione politica, Conte ha garantito che il M5S conserverà la sua vocazione «trasversale e popolare».

Gli ex M5S prevedono «la fine di un sogno per molti e di un incubo per molti di più»

A proposito di Grillo: sempre la settimana prossima il Gup di Tempio Pausania dovrebbe decidere se rinviare a giudizio suo figlio Ciro assieme agli altri tre sotto indagine per violenza sessuale di gruppo. (L'agone)

Ne parlano anche altre testate

Questo è il “metodo Salvini”: leali e propositivi, non ci occupiamo di Ius Soli e ci fidiamo degli italiani!”. (LaPresse) – “Il “metodo Salvini”? (LaPresse)

Per il Pd sembra non essere un vulnus, «non mi strappo le vesti se non riusciamo immediatamente a risolvere tutti i problemi», spiega il segretario dem. Insomma, chi alla fine del primo turno starà avanti avrà anche i voti dell'alleato che è rimasto indietro». (Italia Oggi)

Ma al Pd cosa ne pensano? Letta l’alleanza la vorrebbe fare («l’unico modo per battere le destre») ma mica tutti sono convinti, come dimostra già solo oggi l’ex Presidente Dem Matteo Orfini sui social «Conte: “con i miei Governi porti mai rimasti chiusi”. (Il Sussidiario.net)

Governo, Salvini: Letta ossessionato da Salvini e Lega, mi spiace

Il Pd come prima forza a mediare, e al Centro magari l’Azione di Calenda che potrebbe creare interesse e attrarre ciò che resterà di Forza Italia e del campo liberale, riformista e moderato Qui si andrà ognuno per conto proprio, con la speranza di stringere un’alleanza quando ci sarà il ballottaggio. (Dire)

Ai parlamentari l’altra sera Conte ha detto soltanto che intende discuterne insieme a loro. Gli ex M5S prevedono «la fine di un sogno per molti e di un incubo per molti di più» (Il Manifesto)

(LaPresse) – “Il segretario Pd, Enrico Letta, contro il metodo Salvini? Un segretario di partito che è al governo, va a incontrare il presidente del Consiglio e l’unica cosa che emerge è questa. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr