Carlo Cracco: «Non vorrei si bruciasse la legge contro l'omofobia. Mandiamola subito in tavola» - GAYNEWS

Carlo Cracco: «Non vorrei si bruciasse la legge contro l'omofobia. Mandiamola subito in tavola» - GAYNEWS
GayNews INTERNO

Anche Carlo Cracco in campo a sostegno del ddl Zan.

Ad esempio, in questi giorni, il Senato dovrebbe discutere la legge Zan, già approvata alla Camera, che vuole contrastare l’omofobia in Italia».

Non vorrei si bruciasse anche la legge contro l’omofobia.

«Questa la petizione – ha scritto Cracco – da firmare per poter dare il proprio contributo e far sentire la propria voce»

Cracco ha quindi spiegato: «Dico dovrebbe perché la legge è ferma da tempo e se ne ritarda senza motivo la calendarizzazione in Aula. (GayNews)

Su altre fonti

Il ddl Zan, approvato dalla Camera a novembre scorso, aspetta da settimane di iniziare il suo percorso al Senato. La legge: da dove viene e cosa prevede – Il ddl Zan ha ricevuto il primo via libera il 4 novembre scorso a Montecitorio con 265 Sì e 193 No. (Il Fatto Quotidiano)

Poi è una legge sbagliata nel merito, perché i reati che colpiscono atteggiamenti omofobici, sono già compresi nel codice penale, che contempla la violenza, l’ingiuria E i diritti sono un modo per privare di qualsiasi ossatura, forza, midollo ed energia, la nostra società. (provitaefamiglia.it)

Andrea Ostellari ha applicato il regolamento in modo preciso: "Non c'è nessuna decisione sulla calendarizzazione" del ddl Zan. "In modo unanime l'ufficio di presidenza ha votato l'accorpamento di altri 4 ddl che riguardano la stessa materia del ddl Zan. (Fanpage.it)

Il Ddl Zan slitta ancora, la Lega ottiene l’ennesimo rinvio in Senato: ecco chi si schiera contro e chi a favore

Il tristellato Massimo Bottura scende in campo a favore della legge Zan contro l’omotransfobia. Il ddl Zan Presentato nel luglio del 2018 dal deputato Alessandro Zan del Pd, il ddl Zan è approdato il 4 giugno scorso in commissione Giustizia. (Corriere della Sera)

Ddl Zan: “Il gender non esiste”, ma nelle primarie si rieducano i bambini! Ddl Zan: lezioni gender a scuola. (La Luce di Maria)

Il centrodestra “ha anticipato che rimarrà fermo sulla sua posizione”, ha spiegato la vicepresidente della commissione, Elvira Evangelista, e dunque per la non calendarizzazione. “Siamo sicuri che il presidente della commissione sarà garante dei lavori”, ha sottolineato la vicepresidente Dem di palazzo Madama, Anna Rossomando. (VoceControCorrente.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr