Tenerife, bimbe rapite dal padre per vendetta contro la ex: ritrovato il corpo di Olivia Gimeno

Fidelity News ESTERI

Intanto le ricerche della sorella Anna e del padre Tomas Gimeno sono ancora in corso.

Prima di sparire, l’uomo ha telefonato alla ex moglie, minacciandola che non avrebbe mai più rivisto le sue figlie

Il ritrovamento del corpo. Il cadavere è stato ritrovato a circa 1000 metri di profondità, in una borsa legata ad un’ancora.

E’ dal 27 aprile scorso che non si hanno più notizie di Anna e Olivia, 2 sorelline di 1 e 6 anni. (Fidelity News)

La notizia riportata su altre testate

Le autorità hanno annunciato il ritrovamento in mare del cadavere di Olivia, la maggiore delle sorelline di cui la madre Beatriz Zimmermann aveva denunciato il 27 aprile il sequestro a Tenerife da parte del padre, Tomas Gimeno. (Gazzetta di Modena)

Disposta l’autopsia. Il giovedì dopo la scomparsa del padre e delle bimbe, era stata ritrovata in mare la barca abbandonata e un seggiolino galleggiante La Guardia Civil ha individuato un sacco contenente i resti di una bimba di 6 anni, che dovrebbero appartenere a Olivia. (NewNotizie)

Inoltre, la popolazione italiana stabilitasi nelle Isole Canarie non smette di crescere. “Gli italiani – specifica il manager Tecnocasa – scelgono principalmente la zona della spiaggia nel sud dell’isola. (Seven Press)

Nonostante le speranze di Zimmermann, scrivono i media iberici, la polizia aveva da subito iniziato le ricerche al largo di Tenerife, prevedendo il peggio. Le autorità hanno annunciato il ritrovamento in mare del cadavere di Olivia, la maggiore delle sorelline di cui la madre Beatriz Zimmermann aveva denunciato il 27 aprile il sequestro a Tenerife da parte del padre, Tomas Gimeno. (La Gazzetta di Reggio)

Secondo Vega, la morte potrebbe essere stata causata da “morte per asfissia, annegamento, insufficienza cardiaca o avvelenamento”. Il corpo ritrovato giovedì scorso nelle acque di Tenerife corrisponde alla bambina di sei anni Olivia. (Flamina&dintorni)

Ricordiamo le principali misure in vigore in base al livello di allerta di ogni isola. Livello di allerta 1: La Palma, Gran Canaria, Fuerteventura, El Hierro e La Gomera. Livello di allerta 2: Tenerife, Lanzarote e La Graciosa ( la vita notturna potrebbe aprire fino alle due del mattino a partire dal 18 giugno. (ViviTenerife e ViviGranCanaria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr