Cirio rassicura: “I vaccini sono tutti uguali, sicuri e efficaci”. Boom di preadesioni nella fascia 60-69 anni

Cirio rassicura: “I vaccini sono tutti uguali, sicuri e efficaci”. Boom di preadesioni nella fascia 60-69 anni
Cuneodice.it INTERNO

Il dato più eclatante riguarda le preadesioni per la fascia di età 60-69 anni.

“I vaccini sono tutti uguali, sicuri e efficaci.

Oggi era il primo giorno di attivazione delle richieste per questa categoria di età sul portale www.ilpiemontetivaccina.it

Per la seconda dose di chi ha avuto AstraZeneca, e ha meno di 55 anni, verrà effettuato il richiamo con AstraZeneca.

Tra i vaccinati, 11.245 gli over80 e 6.324 i settantenni (di cui 3.019 vaccinati dai propri medici di famiglia). (Cuneodice.it)

La notizia riportata su altre testate

“In alcune province – ha sottolineato l’assessore – abbiamo completato gli over80 e la settimana prossima finiremo anche Torino, che ha quasi metà della popolazione piemontese e sta facendo vaccinare anche nella cintura. (Radio Gold)

La percentuale delle defezioni cresce perché qualcuno, pur volendo ricevere il preparato di AstraZeneca, scopre di non poterlo fare. Tuttavia, la prossima fornitura prevista per il 12 aprile è slittata al 14 e i vaccini saranno dimezzati: ne arriveranno appena 11 mila (Corriere della Sera)

Dei 1.661 nuovi casi, gli asintomatici sono 631 (38,0%). Sono 1.661 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. (Corriere della Sera)

Covid: tasso di contagio in Piemonte al 6,7%

Da un lato in Piemonte ci sono molti anziani e soggetti fragili, ma dall'altro è il sistema territoriale a essere carente". Anche i rappresentanti delle Forze dell'ordine sono stati quasi tutti vaccinati, oltre 7mila nella Protezione civile". (TargatoCn.it)

Le cure seguono linee guida standard: dei 138 curati al Regina Margherita soltanto 26 sono stati trattati con eparina come prevenzione. In generale i bambini vengono trattati con antipiretici, idratazione, antidolorifici e terapia antibiotica quando ci sono co-infezioni batteriche. (La Repubblica)

I casi sono così ripartiti: 222 screening, 1015 contatti di caso, 424 con indagine in corso; per ambito: 33 Rsa/strutture socio-assistenziali, 88 scolastico, 1.540 popolazione generale. (https://ilcorriere.net/)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr