Superlega, 'ribelli' e Uefa pronti al dialogo? 'Vogliono evitare la paralisi legale'

Superlega, 'ribelli' e Uefa pronti al dialogo? 'Vogliono evitare la paralisi legale'
ilBianconero SPORT

Ma anche dall’Uefa filtra un particolare non trascurabile: a Nyon sono pronti ad accogliere le ribelli se patteggeranno come i 9 pentiti (con le stesse sanzioni economiche).

Il caso Superlega continua a tenere banco e adesso, dopo la sospensione del procedimento disciplinare da parte dell’Uefa, si aprirà un nuovo capitolo.

Ora si fa strada la possibilità di accogliere le resistenti per cominciare un percorso verso una nuova (e più condivisa) Champions”

Che, secondo La Gazzetta dello Sport, può essere quello del dialogo e della trattativa. (ilBianconero)

Su altre testate

È pronta a riaccogliere i club ribelli abbandonando la strada dell’esclusione. Una multa e si chiude, si può trattare. La Uefa ha sospeso, fino a nuovo avviso, il procedimento contro Juventus, Real Madrid e Barcellona. (IlNapolista)

Euro 2020 sarà la celebrazione ideale per i 60 anni dell'evento più importante del calcio europeo. Euro 2020 si svolgerà un anno più tardi del previsto a causa della pandemia (Corriere dello Sport.it)

Dopo la sospensione temporanea nel procedimento contro Juventus, Real Madrid e Barcellona, la Superlega si sente in vantaggio. Ceferin ha preso di petto la questione, comprensibilmente visti i rapporti con l’ex amico Agnelli. (JuveLive)

Superlega, Ceferin esce sconfitto dalla prima battaglia ma la decisione può essere ribaltata

questo punto ci sono sei mesi di tempo per trovare un accordo o un compromesso fra la Super League e l’Uefa. E i Governi, almeno ad aprile, non erano stati gentili con la Super League. (Tuttosport)

A riportarlo è La Gazzetta dello Sport Anche i top club. (Tutto Napoli)

Si tratta della vittoria di una battaglia ma non della guerra: altri provvedimenti, infatti, potranno essere presi nei mesi a seguire. (Calcio News 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr