Inflazione Usa rischia di passare da calda a rovente, c’è chi la vede al 5%. Per capire se sarà transitoria bisognerà attendere

Inflazione Usa rischia di passare da calda a rovente, c’è chi la vede al 5%. Per capire se sarà transitoria bisognerà attendere
Finanzaonline.com ECONOMIA

Gli economisti si attendono una lettura del CPI core, che esclude le componenti volatili di cibo ed energia, pari al 3,5%.

La Fed ha detto che inizierà la prima fase di allentamento quando crede che l’economia e il mercato del lavoro siano abbastanza forti.

Gli investitori temono che l’inflazione possa essere più calda e persistente di quanto la Fed si aspetti che sia.

Il dubbio principale di questo periodo è che l’inflazione possa non essere transitoria. (Finanzaonline.com)

La notizia riportata su altri giornali

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela. L'indice Nikkei ha chiuso a +0,34%, a 28.958,56 punti, mentre il più ampio indice Topix ha chiuso in ribasso dello 0,02% a 1.956,73. (Yahoo Finanza)

(LaPresse) – “Ci aspettiamo che l’economia acceleri nella seconda metà dell’anno”. “Allo stesso tempo – ha continuato – resta incertezza e l’outlook continua a dipendere dal corso della pandemia dell’eurozona e da come risponderà alle riaperture” (LaPresse)

Milano, 10 giu. (LaPresse) – La Banca centrale europea ha alzato – per fattori di natura temporanea e per il rialzo dei prezzi dell’energia – le proprie stime sull’inflazione dell’Eurozona per il 2021 e il 2022. (LaPresse)

Bce conferma orientamento molto accomondante

Tra gli strumenti periferici, il benchmark avanza del +1,7% allo 0,41%, con il titolo di che rende lo 0,835% (+1,8%). In Italia (lo Stato che più beneficia dei programmi di quantitative easing di Francoforte), il segna un aumento del rendimento dell'1,4% (0,844%), con decennale a 108 punti base. (Investing.com)

Milano, 10 giu. Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in conferenza stampa a Francoforte (LaPresse)

Milano, 10 giu. (LaPresse) – “Nella riunione odierna il Consiglio direttivo ha deciso di confermare l’orientamento molto accomodante della sua politica monetaria”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr