Idlib non deve cadere. Al via la cacciata dei curdi

Idlib non deve cadere. Al via la cacciata dei curdi
Il Manifesto Il Manifesto (Esteri)

recuperali.

Registrati. Accedi tramite il tuo account social network: Entra con google Procedendo dichiari di accettare i Termini e Condizioni e la Privacy Policy de il manifesto Accedi tramite la tua email: Per favore, correggere i seguenti errori di input: dummy Email * Password * Ricordami Entra Non ricordi la tua login e/o la password?

La registrazione è gratuita e ti consente la lettura di n.

La notizia riportata su altri media

"Per sostenere il cessate il fuoco ad Idlib, abbiamo inviato rinforzi, controlleremo il territorio. Come risposta, come riferito dal dicastero militare di Ankara, le forze armate turche hanno colpito 115 bersagli delle forze governative siriane, eliminando 101 militari siriani. (Sputnik Italia)

La geopolitica cruenta sta avendo il meglio su quello che è il rispetto del diritto internazionale. Il Presidente turco ha parlato al gruppo parlamentare del suo Partito della Giustizia e dello Sviluppo (Akp) ad Ankara (Vatican News)

Lo dico apertamente: dove verrà versato il sangue dei nostri soldati, nessuno sarà al sicuro. La Turchia non resterà spettatrice", ha aggiunto Erdogan, precisando che le vittime turche a Idlib nei raid dell'artiglieria governativa degli ultimi 10 giorni sono salite a 14, una in più di quelle note in precedenza. (Rai News)

Qualcosa, in questo accordo implicito tra Russia (e regime) e Turchia (e alleati locali), sembra però saltato. La presente e futura collocazione di questo enorme numero di individui è rimasto il nodo irrisolto di tutte le trattative finora tenutesi su Idlib (ISPIonline)

Published on Feb 11, 2020. Continuano gli scontri tra esercito siriano e ribelli sostenuti dalla Turchia nella provincia di Idlib. Servizio di Marco Burini (TG2000)

"Siamo decisi a respingere il regime al di fuori dei limiti stabiliti nel memorandum di Sochi prima della fine di febbraio. "Da oggi in poi, se i nostri soldati nelle postazioni di osservazione ad Idlib subiranno danni, colpiremo le forze del regime siriano ovunque, senza essere vincolati ai confini del memorandum di Sochi". (Euronews Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti