Novak Djokovic: “È stato uno dei tornei più difficili della mia carriera”

Novak Djokovic: “È stato uno dei tornei più difficili della mia carriera”
Tennis World Italia SPORT

So che le persone si sono chieste se effettivamente c’è stato uno strappo, è così.

Djokovic: “Il mio infortunio non è ancora guarito”. Parlando dopo il match, Nole ha dichiarato a Channel Nine: “Credo che dal punto di vista emotivo sia stato uno dei tornei più difficili che abbia mai disputato, se devo essere sincero.

È una persona molto umile, rispetta tutti e – anche se oggi non è stata la sua giornata – non ho dubbi che avrà una grande carriera

È stato insomma difficile gestire tutto questo e poi mi sono infortunato nella terza partita. (Tennis World Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Stempiato a 25 anni appena compiuti, persino un po’ sgraziato, così alto (198 centimetri) e magro (83 chili), non è nemmeno bello: non diventerà un sex symbol. E il russo è talmente in forma e motivato da poter davvero potrebbe mettere in difficoltà Djokovic, domenica, nella Rod Laver Arena. (La Repubblica)

Questione di numeri, ma anche di mentalità I tre titani, con i loro 58 Slam vinti, stanno ancora a certificare il fatto che prima di un ricambio vero e proprio si dovrà aspettare, contrariamente alla logica e a quello che tanti si aspetterebbero. (OA Sport)

Ancora prima di questo successo, il tennista di Belgrado si era già assicurato di battere il record di Federer di settimane in vetta al ranking ATP. Grazie al terzo successo consecutivo nell’Happy Slam, il 33enne serbo ha messo in bacheca il suo 18° Major, portandosi a due sole lunghezze di distanza dagli eterni rivali Roger Federer e Rafael Nadal. (Tennis World Italia)

Tennis, le 18 meraviglie di Nole: 13 anni da re a Melbourne

Novak Djokovic non ha ancora intenzione di fermarsi. Il suo avversario in finale è stato Daniil Medvedev, giocatore di 25 anni cresciuto molto negli ultimi diciotto mesi e già finalista agli Us Open 2019. (Tennis World Italia)

“Non è bello sentire chi giudica senza aver davvero verificato i fatti. Nole contro-ringrazia per lo sforzo fatto nell’organizzare il torneo, c’è il brindisi e la conferenza può iniziare. (Ubi Tennis)

14 luglio 2019. Quinto titolo a Wimbledon (Slam numero 16) e prima successo al tie break del quinto nella storia di Wimbledon. 13 settembre 2015. Secondo successo a Flushing Meadows (Slam numero 10 e per la seconda volta conquista 3 Slam a stagione). (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr