Record di vaccini anti covid in 24 ore in Sicilia e nel Ragusano

CorrierediRagusa.it INTERNO

Il centro vaccinale designato per gli over 18 in provincia di Ragusa è l’ex ospedale Civile di Piazza Igea

Nella giornata di sabato l’isola registra il record di somministrazioni in un giorno.

La Sicilia si piazza così al 7° posto, prima di Lazio e Piemonte, per percentuale di somministrazioni rispetto alle dosi ricevute (88,6%).

Sono state 60.042, 10.000 in più rispetto a quanto richiesto dal governo nazionale. (CorrierediRagusa.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Attualmente Transactiva ha la capacità produttiva per soddisfare il fabbisogno di circa 200.000 malati, affetti da un gruppo di malattie rare dermatologiche L’azienda biotech Transactiva, del Parco Scientifico Friuli Innovazione, sta sviluppando un prototipo, potenzialmente attivo su tutti i coronavirus, partendo dalla costruzione di una “particella simil-virale” contenente sequenze peptidiche strutturali di Covid-19. (Telefriuli)

La bufala di Michele Merlo vaccinato. Il giovane è stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza, ma le sue condizioni sono apparse subito gravi. I familiari del cantante ci tengono però a “smentire categoricamente quanto alcuni disinformati scrivono sui social: Michele non è stato in nessun modo vaccinato contro il Covid. (LA NOTIZIA)

Per saperne di più sulla campagna di equity crowdfunding di Transactiva su CrowdFundMe: https://www. Attualmente Transactiva ha la capacità produttiva per soddisfare il fabbisogno di circa 200.000 malati, affetti da un gruppo di malattie rare dermatologiche. (Il Messaggero Veneto)

Questa tecnologia innovativa ha permesso a Transactiva di sviluppare un anticorpo monoclonale umano (attualmente in fase TRL 5), per la cura di malattie rare della cute ed il morbo Crohn. (UdineToday)

COMPARTO TURISTICO – Da oggi inoltre, i lavoratori e gli operatori del comparto turistico regionale potranno registrarsi sul sito della Regione https://candidaturacovid. Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici – nome, cognome, data e comune di nascita – o, in alternativa, il codice fiscale. (Libertà)

Da fine giugno, dal portale dove si prenota, si potrà cambiare il giorno della somministrazione della seconda dose, sempre nel rispetto delle settimane che devono intercorrere dalla prima. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr