Umbria, Pfizer al posto di Astrazeneca per gli under 60: «Non disdire le prenotazioni»

Umbria, Pfizer al posto di Astrazeneca per gli under 60: «Non disdire le prenotazioni»
umbriaON ECONOMIA

Le indicazioni del Consiglio superiore di sanità

I cittadini umbri sotto i 60 anni che hanno effettuato la prenotazione per la somministrazione del vaccino Astrazeneca, nelle giornate di venerdì 9 e sabato 10 aprile saranno vaccinati con dosi di Pfizer: a comunicare la decisione è l’assessore alla salute della Regione, Luca Coletto.

«Ciò – si precisa – in attesa di eventuali ulteriori disposizioni nazionali». (umbriaON)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Alessandro Antonini 09 aprile 2021 a. a. a. In Umbria entro la fine del mese potranno riaprire bar e ristoranti. Qualche giorno dopo - la data ipotizzata è mercoledì 14 - tornano in presenza al 50% anche le scuole superiori (Corriere dell'Umbria)

In Umbria, al netto di conferenze stampa e resoconti numerici, c’è più di qualche problema per la campagna di vaccinazione anti Covid-19: l’ennesima segnalazione arriva da una cittadina classe 1947 residente a Foligno ed è legata alla fascia di età 70-79. (umbriaON)

La giunta ha deciso di "di "vincolare il lascito testamentario, conformemente alla volontà espressa dal de cuius a favore dei bambini che abbiano bisogno di sostentamento, demando a successivi provvedimenti l’individuazione concreta e puntuale delle spese cui destinare il suddetto importo" (PerugiaToday)

Virus, in Umbria si torna in tutte scuole ecco il programma di rientro

Per ciò che concerne il personale scolastico, infine, il 72,13% ha ricevuto una dose e il 0,95% due (LaPresse) – Il 68,20% degli over 80 in Italia ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti-covid. (LaPresse)

I dati del report settimanale della presidenza del Consiglio: due milioni di dosì in più somministrate rispetto alla settimana precedente. Il 68,20% degli over 80 in Italia ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti-Covid. (LaPresse)

Con il rientro delle seconde e terze medie riapriranno altre 761 classi che ospiteranno 16.142 alunni. Sono molti i presidi che hanno approfittato per ritoccare il look e anche migliorare la dotazione strumentale e informatica dei propri istituti. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr