Amministrative Salerno, Giuseppe Gallozzi (Lista 'Per'): “Progettiamo insieme il futuro”

Salernonotizie.it SPORT

“Abbiamo preso la nostra decisione – spiega Gallozzi – partendo dalla consapevolezza che dovevamo provarci, confrontandoci e proponendoci alla città.

Giuseppe Gallozzi – coordinatore cittadino della lista “Per”, che appoggia lo schieramento di centrosinistra e il sindaco Napoli alle prossime elezioni comunali – introduce così la presentazione dei candidati, tutti presenti alla stazione marittima.

“Occorre – conclude Gallozzi – muoversi insieme, senza lasciare nessuno indietro, tutti vanno accolti nel percorso che abbiamo intenzione di fare

Chiaro il riferimento ai problemi sociali che restano aperti sul territorio. (Salernonotizie.it)

Ne parlano anche altri media

In 79 partite con la maglia granata, Bremer ha messo a segno 11 reti. Il brasiliano è stato anche uno dei pochi a lasciare un segno positivo nella stagione passata da dimenticare. (Toro News)

Bastrin, ex difensore della Salernitana, si dimostra entusiasta per l'acquisto di Ribery. L'ex difensore della Salernitana Alessandro Bastrini ha preso la parola ai microfoni di Tmw. (Viola News)

Nel nuovo Toro, la prima conferma arriva proprio dall'esterno di Rosario, il più maturo del gruppo "Due assist d’oro, con i gradi sul braccio per la prima volta, hanno permesso ai granata di dare l’assalto al bunker della Salernitana e ispirare i gol di Sanabria e Bremer. (Toro News)

In parole povere: nessuna sottovalutazione dell’infortunio da parte dello staff medico del Torino , nessuna microfrattura al perone e nessuna lesione tendinea. Però dipenderà pure dalla sua voglia di stringere i denti senza paura, nella prossima settimana, quando (tocchiamo ferro) riprenderà ad allenarsi (Tuttosport)

Soprattutto non era mai successo in oltre cento anni di storia che la Salernitana subisse tante reti nei primi 270’. Quattro le reti subite di testa, ben nove quelle all’interno dell’area di rigore (Salernonotizie.it)

L’anno scorso la Salernitana non brillava in fase offensiva e tiki taka, ma “mangiava” il pallone e mordeva le caviglie dell’avversario. Al mister il compito di trovare soluzioni, altrimenti c’è il rischio siano gli ultimi 180 minuti alla guida della Salernitana (tuttosalernitana.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr