F1, nuovo attacco di Christian Horner alla Mercedes

F1, nuovo attacco di Christian Horner alla Mercedes
Approfondimenti:
Sportal SPORT

Abbiamo poco a che fare con la Mercedes e non è un modello per noi - le parole del manager austriaco -.

La sfida a parole fra le parti prosegue, quella in pista riprenderà il 24 ottobre con il GP degli Stati Uniti d'America, ad Austin, in Texas

La Mercedes vuole difendere il titolo, noi vogliamo finalmente tornare a vincere.

La battaglia non è però solo in pista, ma anche a parole.

Ci saranno sempre degli attriti tra noi e loro - continua Horner -. (Sportal)

Ne parlano anche altri giornali

Un passo avanti da compiere soprattutto lavorando sulla preparazione a monte, del week end Spero solo che delle gare restanti ce ne siano alcune, o più della metà, migliori per noi", dice Verstappen. (Autosprint.it)

ancano sei gare al termine del campionato di Formula 1 2021 e in vetta alla graduatoria c'è Max Verstappen. Si preannuncia dunque un finale di stagione entusiasmante fra la Red Bull e la Mercedes, con il duello fra le due scuderie che si protrae anche fuori dalla pista. (Ticinonline)

Società blasonata e vincente il Psv, proprio come spera di diventare Max Verstappen. LEGGI ANCHE > > > Bottas “minaccia” Verstappen e Hamilton: la battuta sulla lotta per il Mondiale. (AutoMotoriNews)

Red Bull ti spezza le ali

L’unico intruso nella top-10 è Lance Stroll: nono con 2.08 in Portogallo al volante della sua Aston Martin. La scuderia austriaca ha un vantaggio enorme nei confronti di Mercedes (224 punti), Williams (161), Aston Martin (160). (OA Sport)

E l’anestesia ha funzionato: a Sochi Max Verstappen ha rimontato fino alla seconda posizione, limitando al massimo i danni contro Lewis Hamilton. Sicuramente l’affidabilità sarà un fattore chiave, e una seconda penalità del motore ci costerebbe solo cinque posti sulla griglia ora“, ha detto Horner (FormulaPassion.it)

Il programma giovani gestito da Helmut Marko ha portato nel Circus tantissimi profili, i quali hanno poi dovuto fare i conti con una difficile ‘fuga’ dall’orbita Red Bull per iniziare a costruirsi una carriera senza l’onore e l’onere di dover fare i conti con l’ex pilota austriaco. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr