Monopattini a noleggio, entusiasmo finito, a Modena 233 spostamenti al giorno

Monopattini a noleggio, entusiasmo finito, a Modena 233 spostamenti al giorno
La Pressa INTERNO

In particolare, gli operatori dovranno assicurare un servizio di pronto intervento e controllo dei monopattini per cui, entro 24 ore dalla segnalazione, dovranno essere rimossi i monopattini abbandonati o posteggiati in modo improprio o in aree vietate

A Modena c'è posto per altri operatori e per altri monopattini.

Sono 7 mila al mese, in media, i viaggi su monopattini elettrici a noleggio da parte degli utenti dei servizi a Modena. (La Pressa)

Su altri giornali

L’incendio, causato da un malfunzionamento elettrico del mezzo, è stato fatale per il giovane che è morto per le gravi ustioni riportate. Un ragazzo di 20 anni è morto per le ustioni provocate dall’esplosione di un monopattino elettrico. (Sky Tg24 )

Le autorità locali, nel ricordare con stima il giovane, impegnato nel volontariato, hanno raccomandato a tutti gli utenti di monopattini elettrici la massima attenzione Dai primi rilievi sembra che sia stato un “malfunzionamento di origine elettrica” a causare l’esplosione del monopattino elettrico costata la vita a un ragazzo di vent’anni. (Il Fatto Quotidiano)

La tragedia è avvenuta a Singapore , dove nella notte un giovane ventenne ha perso la vita a causa delle ferite riportate dopo che il suo monopattino elettrico ha improvvisamente preso fuoco in ascensore . (Tuttosport)

Monopattini in città per altri tre anni Occhio alle regole per evitare guai

Da mercoledì li userà anche la Municipale. Il punto sui primi dieci giorni dell'iniziativa è stato fatto nella seduta congiunta delle commissioni Mobilità e Urbanistica. La media è di 500 utilizzi al giorno. (notiziediprato.it)

E’ quanto accaduto a Singapore dove, dopo i primi rilievi, sembrerebbe che un “malfunzionamento di origine elettrica” abbia causato l’esplosione del monopattino elettrico all’interno di un ascensore, strappando alla vita un giovane di 20 anni. (la VOCE del TRENTINO)

Francesco Cottafava. . Continueremo a vederli a bordo strada, appoggiati lungo le ciclabili o i marciapiedi, posizionati strategicamente nei luoghi di grande afflusso. (La Gazzetta di Modena)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr