Manduria, uccide la convivente e poi tenta il suicidio: arrestato

Manduria, uccide la convivente e poi tenta il suicidio: arrestato
Corriere del Mezzogiorno INTERNO

Sono stati alcuni vicini di casa a dare l’allarme e ad allertare il 112 dopo aver udito le urla della vittima.

Sul posto sono intervenuti dopo poco i carabinieri della Compagnia di Manduria e i sanitari del 118 che hanno provato invano a rianimare la donna.

Il convivente, che l’ha uccisa e poi si è ferito, è stato trasferito in ospedale con l’ambulanza.

L’uomo è stato trasportato all’ospedale Giannuzzi ed è piantonato in stato di fermo. (Corriere del Mezzogiorno)

Su altri giornali

Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a risalire al possibile movente e all’esatta dinamica dell’accaduto Ancora un altro femminicidio: è accaduto a Manduria, al culmine di una lite domestica culminata in tragedia. (LecceSette)

Al termine del folle gesto l’uomo, con la stessa arma usata per commettere l'omicidio, si era autoinferto vari tagli agli arti superiori ed al collo, senza tuttavia procurarsi gravi lesioni. L’arma del delitto, opportunamente repertata è stata posta in sequestro. (La Voce di Manduria)

Un uomo di 75 anni questa mattina ha ucciso la donna con cui conviveva, di 72 anni, a Manduria, in provincia di Taranto. La coppia conviveva da alcuni anni in un appartamento di edilizia popolare (leggo.it)

La strage delle donne non si ferma: uccide la compagna e tenta di togliersi la vita nel Tarantino

L'Italia ha fatto girare palla bene, ma è mancata negli ultimi metri e si è dovuta accontentare del pareggio. La gara si accende proprio a pochi istanti dall'intervallo, quando Tongya trova la fiammata che porta avanti gli azzurrini. (Rai Sport)

Troverai un’equipe di professioniste, tutte donne, che ti ascolteranno, ti crederanno, ti offriranno sostegno psicologico, assistenza legale e sociale, in modo totalmente gratuito e nella più assoluta riservatezza. (La Voce di Manduria)

Ha chiamato i carabinieri, riferendo di aver appena ucciso la sua convivente e annunciando anche di volerla fare finita. È stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale Giannuzzi per le prime cure mediche, poi è stato portato in carcere, a Taranto, su disposizione del pm di turno. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr