Vacanze 2020: crollano viaggi di piacere e di lavoro. Estero giù dell'80%

Vacanze 2020: crollano viaggi di piacere e di lavoro. Estero giù dell'80%
Corriere della Sera ECONOMIA

Il Lazio per la prima volta scende invece al nono posto: sia per il drastico calo dei viaggi di lavoro sia per quello dei viaggi culturali.

Basti vedere i viaggi con 178 milioni di pernottamenti persi rispetto al 2019 (-43,5%), di cui 160 per le vacanze e 18 milioni per le trasferte di lavoro.

L’unico segno positivo - + 19,5% - è quello relativo alle vacanze brevi, cioè tra 1 e 3 pernottamenti, contro il -30% delle vacanze lunghe (oltre 4 pernottamenti). (Corriere della Sera)

Su altre testate

Si tratta infatti di un’ex colonia italiana in territorio africano. È probabile, infatti, che ci sarà una maggiore richiesta per quelle destinazioni che offrono attività e luoghi lontani dalle folle. (Proiezioni di Borsa)

Seppur la data del 2 giugno non sia ancora certa, il ministro ha affermato: “Stiamo lavorando settore per settore per dare date specifiche, con protocolli seri e date. Non è nemmeno esclusa, inoltre, l’idea di creare delle vere e proprie isole “Covid free” in Italia (QuiFinanza)

Anzi, si trasformeranno in una maniera alternativa per esplorare le meraviglie del mondo senza dover andare troppo lontano da casa Da un anno a questa parte abbiamo imparato a vivere in maniera diversa, e alcune piccole abitudini apprese negli ultimi mesi potrebbero rimanere radicate in noi. (SiViaggia)

Crisi covid, tornano i bonus assunzioni per il turismo: sino a 4.500 euro a lavoratore

Le agenzie turistiche hanno arginato temporaneamente il fenomeno, soprattutto durante il primo lockdown, attraverso l’emissione di voucher. Quindi, cominciano ad arrivare i rimborsi dei voucher viaggio inutilizzati (Proiezioni di Borsa)

Anche i trend sulla mobilità di un’altra piattaforma, quella di Apple, segnalano un’Europa divisa. A vederla così è un’Europa a doppia, anzi a tripla velocità sugli spostamenti quotidiani. (Corriere della Sera)

A beneficiarne sono le imprese che al momento della presentazione della domanda abbiano proceduto all’assunzione di lavoratori in un’unità operativa in Liguria in qualità di dipendenti, o all’assunzione di soci lavoratori dipendenti di cooperative e loro consorzi. (GenovaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr