Papa Francesco: le preghiere per invocare la fine della pandemia

Papa Francesco: le preghiere per invocare la fine della pandemia
Approfondimenti:
Servizio Informazione Religiosa INTERNO

Nella presente situazione drammatica, carica di sofferenze e di angosce che attanagliano il mondo intero, ricorriamo a Te, Madre di Dio e Madre nostra, e cerchiamo rifugio sotto la tua protezione.

Madre di Dio e Madre nostra, implora per noi da Dio, Padre di misericordia, che questa dura prova finisca e che ritorni un orizzonte di speranza e di pace.

Vergine Santa, illumina le menti degli uomini e delle donne di scienza, perché trovino giuste soluzioni per vincere questo virus

È iniziata con queste parole la preghiera prima della recita del Rosario che oggi pomeriggio ha aperto la maratona di preghiera dal tema “Da tutta la Chiesa saliva incessantemente la preghiera a Dio (At 12,5)” per invocare la fine della pandemia. (Servizio Informazione Religiosa)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Di qui, l’esortazione di monsignor Peña Parra a comprendere che, per possedere a pieno la vita, “occorre donarla” attraverso “l’amore concreto che si fa servizio”. E “le potature” non sono mancate nella vita del nuovo Beato, che ha affrontato rinunce, debolezze e malattia. (Vatican News)

"Madre del Soccorso - ha concluso Francesco -, accoglici sotto il tuo manto e proteggici, sostienici nell'ora della prova e accendi nei nostri cuori il lume della speranza per il futuro" Dai volontaria a tutti i professionisti che hanno prestato il loro prezioso servizio in favore degli altri. (Rai News)

E’ con questo esempio Papa Francesco apre il tweet in occasione della festa del lavoro. Città del Vaticano Primo maggio, Papa Francesco: "Nessun giovane, persona, famiglia senza lavoro" Per il Pontefice il riferimento nella giornata del primo maggio è San Giuseppe. (Rai News)

Vangelo di oggi: Giovanni 15,1-8 - Commento Papa Francesco

Inoltre, permette alle Conferenze Episcopali locali di introdurre, a loro “prudente giudizio” e “al luogo opportuno e conservando il genere letterario”, altre “invocazioni con la quali San Giuseppe è particolarmente onorato nei loro Paesi”. (ACI Stampa)

Imploriamo #SanGiuseppeLavoratore perché possiamo trovare strade che ci impegnino a dire: nessun giovane, nessuna persona, nessuna famiglia senza lavoro!". "Il lavoro di San Giuseppe ci ricorda che Dio stesso fatto uomo non ha disdegnato di lavorare", così il Pontefice in un tweet. (Sky Tg24)

Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. È un bisogno reciproco, è un rimanere reciproco per dar frutto“ (La Luce di Maria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr