Carabinieri: operazione ‘Alastra’ colpisce vertici clan San Mauro Castelverde

Carabinieri: operazione ‘Alastra’ colpisce vertici clan San Mauro Castelverde
Cefalu & Madonie Web Cefalu & Madonie Web (Interno)

Le attività hanno consentito di evidenziare il ruolo ricoperto da Giuseppe FARINELLA, figlio di Domenico FARINELLA, l’autorevole boss di cosa nostra all’epoca detenuto a Voghera (PA) in regime di alta sicurezza.

Ne parlano anche altri media

Ma un blitz condotto carabinieri del Comando provinciale di Palermo, oggi ha assestato un duro colpo ai boss in provincia di Palermo, con undici arresti. Alle vittime era imposto di pagare il pizzo o di acquistare forniture di carne da una macelleria di Finale di Pollina gestita da Giuseppe Scialabba, braccio destro di Giuseppe Farinella. (Tp24)

Il caldo africano si protrarrà almeno fino a venerdì prossimo, poi la situazione potrebbe cambiare. Sono previsti rovesci e temporali localizzati al Centro e al Nord Italia che man mano coinvolgeranno il Sud: nel primo weekend di luglio il maltempo andrà spostandosi sulle isole maggiori, con un calo delle temperature di almeno dieci gradi. (Live Sicilia)

Due anni fa il tribunale gli ha restituito l’intero patrimonio. I soldi erano per il vecchio boss, Peppino Farinella, deceduto tre anni fa. (Live Sicilia)

Era arrestato il 4 giugno nel blitz della Squadra mobile contro il clan del mandamento della Noce. Il Tribunale del Riesame ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. (Live Sicilia)

Riproduzione riservata In tale quadro si inseriscono "le numerose estorsioni ai danni dei commercianti locali documentate dai militari dell’Arma, così come l'organizzazione di una efficientissima rete di comunicazione necessaria agli storici capi mafia detenuti per mantenere il comando degli associati liberi e continuare a strangolare imprese e società civile". (Giornale di Sicilia)

I capi del mandamento di San Mauro Castelverde erano sicuri dell’affidabilità degli uomini del clan. Qua nessuno si pente compà, San Mauro numero uno, perché mi voglio vantare, San Mauro è Corleone”, dicevano senza sapere di essere intercettati. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr