L'assessore alla Sicurezza ai domiciliari dopo aver sparato, e ucciso, un marocchino

L'assessore alla Sicurezza ai domiciliari dopo aver sparato, e ucciso, un marocchino
Il Piccolo INTERNO

Adriatici è indagato per omicidio volontario, in attesa che l'autorità giudiziaria valuti l'ipotesi dell'accidentalità dell'accaduto e l'eventuale eccesso nella legittima difesa.

Originario di Voghera, si legge in una nota Ansa, è assessore alla Sicurezza da ottobre del 2020.

L'assessore col suo cellulare avrebbe composto il numero della Polizia per segnalare quanto stava avvenendo.

Più precisamente l’avvocato Adriatici ha svolto l’attività di docenza come professore a contratto nel corso di Diritto processuale penale, nell’ambito del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza negli anni accademici 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017

L'avvocato è assessore alla sicurezza nella giunta di centrodestra guidata dal sindaco Paola Garlaschelli. (Il Piccolo)

La notizia riportata su altre testate

Non si va in giro armati, soprattutto se si è amministratori: non mi fa sentire più al sicuro, anzi”. Nell'ultimo periodo, raccontano ancora, «in strada come senzatetto, soprattutto dopo che era morta sua madre» (La Provincia Pavese)

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori del 118 che hanno trasportato in ambulanza il ferito al pronto soccorso del locale ospedale di Voghera. (Virgilio Notizie)

Voghera, il paese della metafora della casalinga ora fa i conti con la cronaca nera dell''assessore sceriffo' di Piero Colaprico. (ansa). Una volta, decenni fa, difficile dire se si stava meglio o peggio, ma di certo era molto più difficile immaginare che un assessore, cercando la sicurezza di un paese di per se tranquillo, andasse in giro con una pistola (La Repubblica)

Voghera, ecco chi era Youns El Boussetaoui, il marocchino ucciso da Adriatici

Voghera (Pavia) - È stato Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), a sparare il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. (Il Giorno)

In particolare, gli inquirenti dovranno capire perché l’uomo abbia deciso di estrarre la pistola pur discutendo con una persona disarmata. La procura ha aperto un fascicolo per eccesso colposo di legittima difesa, anche se i carabinieri hanno arrestato Adriatici per omicidio volontario. (Fanpage.it)

Il 39enne aveva alle spalle una lunga “carriera” criminale, con reati che vanno dalla truffa allo spaccio. Voghera, il profilo di Youns El Boussetaoui. Youns El Boussetaoui, il marocchino ucciso a Voghera, era una nota conoscenza delle forze dell’ordine tanto che era colpito da un ordine di cattura da eseguire da parte della Stazione dei carabinieri di Biella, emesso lunedì 19 luglio, per il reato di ricettazione. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr