Alessia e Giulia, dolore ai funerali delle sorelle morte

Alessia e Giulia, dolore ai funerali delle sorelle morte
Per saperne di più:
leggo.it INTERNO

Noi nella famiglia di Alessia e Giulia da domenica vediamo un dolore infinito, il rischio è la caduta nel baratro nel cinismo.

Vediamo una madre impietrita dal dolore e vediamo una sorella Stefania che ha fatto da madre e ad amica, sono le sue parole, ad Alessia e Giulia.

«Ad Alessia e Giulia nella loro giovinezza sono state consegnate fiducia, stima, libertà e autonomia

Avevano 15 e 17 anni Alessia e Giulia Pisanu, le due sorelle travolte e uccise da un treno domenica mattina a Riccione (leggo.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Due mazzi di palloncini bianchi, una loro foto insieme e, sull'asfalto, un cuore fatto di rose, appare su un portone di casa in via Lonis. Mentre a Castenaso famiglia e amici piangono Alessia e Giulia, le sorelline morte travolte da un treno alla stazione di Riccione, Senorbì, paese del padre Vittorio, si ferma per il lutto. (YouTG.net)

"Grazie a tutti, a tutte le istituzioni, alla Chiesa e e alla comunità. Quando i feretri sono stati portati all'esterno, sono stati lanciati in aria palloncini bianchi a forma di cuore (AltaRimini)

Ad attendere i giovani una vera e propria flotta di taxi (una trentina quelli in servizio ogni notte solo a Riccione), autobus e navette Il pellegrinaggio verso le discoteche, come per Giulia e Alessia, comincia però molto prima, dalle stazioni del treno o dalle fermate del Metromare. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Lacrime, fiori bianchi e palloncini: lo straziante addio a Giulia e Alessia

Vediamo due figlie Alessia e Giulia volute cresciute amate e curate. Vediamo una madre impietrita dal dolore e vediamo una sorella Stefania che ha fatto da madre e ad amica, sono le sue parole, ad Alessia e Giulia. (La Provincia di Cremona e Crema)

Noi vediamo un papà che ha costruito con talento il suo lavoro ed è vissuto per le sue figlie. Noi nella famiglia di Alessia e Giulia da domenica vediamo un dolore infinito, il rischio è la caduta nel baratro nel cinismo. (Tiscali Notizie)

Prima delle esequie, dell’altare è stato chiesto ai presenti di non avvicinarsi ai familiari, “molto provati”, raccomandando un po’ di discrezione. Domande, tante, che resteranno per sempre senza risposta. (Casteddu Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr