Zona arancione, Tranchida: «Ecco perché mi sono assunto la responsabilità delle ordinanze» | News Trapani e notizie aggiornate

Zona arancione, Tranchida: «Ecco perché mi sono assunto la responsabilità delle ordinanze» | News Trapani e notizie aggiornate
Telesud INTERNO

«Il passaggio in zona arancione dell’intera provincia di Trapani purtroppo testimonia come le nostre preoccupazioni non fossero campate in aria ma, disgraziatamente, fondate.

Oggi la Regione la certifica: ecco perché mi sono assunto la responsabilità delle ordinanze del 31 dicembre e del 13 gennaio».

«Per 12 comuni del trapanese era nell’aria dal 28 dicembre e poi, nei fatti con formale nota ASP del 7 gennaio, estesa anche agli altri. (Telesud)

Se ne è parlato anche su altre testate

E’ probabile che anche tutti gli altri sindaci decideranno di chiudere le scuole e avviare la Dad finchè si sarà in zona arancione. Marsala chiuderà le scuole da lunedì fino alla fine della zona arancione, come annunciato dal sindaco Massimo Grillo (Tp24)

Restano consentiti invece gli spostamenti dai comuni con un massimo di 5.000 abitanti, verso altri comuni entro i 30 km, tranne che verso il capoluogo di provincia. Altri 92 Comuni in “zona arancione” da sabato 15 a mercoledì 26 gennaio. (Nebrodi News)

I Comuni hanno comunque già ricevuto le due note partite dall’ Asp il 7 gennaio ed oggi, con l’integrazione delle schede per ciascun comune per chiedere la zona arancione Nell’ordinanza, che sarà valida dal 15 al 26 gennaio, sono inseriti anche altri comuni siciliani in zona arancione, in tutto 92. (Telesud)

Sicilia, zona arancione in bilico: la Regione corre I DATI

che il paziente senza sintomi, o quello che a sintomi ma non è positivo, non sono "casì Covid" «Oggi - spiega l’Emilia Romagna - i parametri includono pazienti che entrano in ospedale per altre patologie e poi risultano positivi ma senza sintomi. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Inoltre, viene evidenziato un indice di positività del 32,8% nel periodo 3-9 gennaio, in contrapposizione all’indice di 12,6% della settimana precedente, con 40 focolai attivi nella settimana 3-9 gennaio (27 di minime dimensioni) e un numero massimo di 5 casi per ciascun focolaio, nonché 454 casi non associati a catene di trasmissione note. (Il Giornale Di Pantelleria)

Anche perché la Sicilia, di fatto, è già arancione con i comuni che vanno inesorabilmente cambiando colore. Per qualche decimale è probabile che la Sicilia non passi in zona arancione. (Livesicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr